Climatizzazione Toshiba per le Cantine Ruffino

Toshiba Italia Multiclima realizza l’impianto di climatizzazione delle Cantine Ruffino a Pontassieve, a pochi chilometri da Firenze. La società Ruffino Srl si occupa di maturazione, stoccaggio, imbottigliamento e distribuzione di vino in tutto il mondo e ha la sua sede direzionale all'interno di una villa appositamente ristrutturata e riqualificata energeticamente.

Toshiba Italia Multiclima realizza l’impianto di climatizzazione delle Cantine Ruffino a Pontassieve, a pochi chilometri da Firenze. La società Ruffino Srl si occupa di maturazione, stoccaggio, imbottigliamento e distribuzione di vino in tutto il mondo e ha la sua sede direzionale all’interno di una villa appositamente ristrutturata e riqualificata energeticamente.

toshiba

Il progetto è stato realizzato dallo Studio Tecnico Associato di Pontassieve (Firenze) che ha affrontato tutti gli aspetti legati l’efficienza energetica optando per soluzioni mirate alla flessibilità, all’affidabilità impiantistica, all’integrazione delle tecnologie e alla semplificazione della gestione e della manutenzione. I tecnici hanno lavorato alla riqualificazione energetica dell’intero involucro edilizio, mediante realizzazione di isolamento delle pareti, dei solai e delle coperture, con più tipologie di interventi a seconda della struttura da isolare. Ciò ha permesso di offrire alla committenza un’ampia scelta di soluzioni impiantistiche, visti i risultati ottenuti, valutandone tutti gli aspetti. Tra le diverse possibilità, si è optato per la realizzazione di un impianto con un sistema a volume di refrigerante variabile VRF, in pompa di calore di Toshiba, in sostituzione della vecchia caldaia a gas ed impianto interno con radiatori e fancoil.

VRF SMMSi

Diversi sono stati i motivi che hanno convinto la committenza ad adottare questa soluzione. Tra questi, la possibilità di un controllo accurato dei parametri di funzionamento dei terminali di ogni stanza/locale, anche da remoto, la possibilità per ogni utente di personalizzare i valori di temperatura e velocità di ventilazione, la semplice manutenzione che questi sistemi richiedono e l’efficienza in ogni condizione di funzionamento grazie alla tecnologia inverter. Si è dunque proceduto alla progettazione di un sistema di riscaldamento e climatizzazione che rendesse la palazzina completamente autosufficiente ed efficiente, in modo da poter utilizzare soluzioni più moderne che potessero anche in futuro essere alimentate da generatori a fonte rinnovabile (fotovoltaico ). Il sistema è così composto: 2 unità esterne ( due circuiti da 14 HP ) e 23 unità interne ad alta efficienza con l’utilizzo di tipologie diverse (cassetta, a parete, canalizzabile, a pavimento da incasso), oltre a recuperatori d’aria di varie portate per un complessivo totale di 1900 mc/h.