Acqua calda con il fotovoltaico

Dalla Nuova Zelanda un caso reale dimostra come l’autonomia energetica sia una strada percorribile facilmente grazie all’utilizzo di soluzioni semplici

Dalla Nuova Zelanda un caso reale dimostra come l’autonomia energetica sia una strada percorribile facilmente grazie all’utilizzo di soluzioni semplici e alla portata di tutti.

astrel group fotovoltaicoJohn, cliente di Wellington, produce tutta l’acqua calda di cui ha bisogno utilizzando solo l’energia pulita del sole. Ha infatti installato per la sua abitazione un piccolo impianto fotovoltaico da 2,25 kWp. Visualizzando i dati forniti dal sistema di monitoraggio dell’impianto, John si è tuttavia accorto che ben poca dell’energia pulita (il 20%) dal lui prodotta veniva autoconsumata, mentre i costi per la produzione di acqua calda sanitaria rimanevano invariati.

Dati i valori di autoconsumo piuttosto bassi e data la necessità di produrre comunque acqua calda durante tutto il periodo dell’anno, John è andato alla ricerca di un dispositivo che potesse deviare in automatico l’energia in eccesso ad un boiler elettrico con accumulo, senza dover modificare l’impianto esistente e senza dover acquistare energia dalla rete in caso il surplus di produzione fotovoltaica fosse solo di poche centinaia di watt. 4-noks, business unit di Astrel Group specializzata nella progettazione e produzione di soluzioni elettroniche per il fotovoltaico, ha contribuito – almeno in parte – alla realizzazione di questa aspirazione.

John ha infatti individuato in Power Reducer SA la soluzione ideale, a basso impatto sia in termini di costo che di facilità di installazione, per “mandare in vacanza” la propria caldaia. Il tutto senza modificare il proprio impianto fotovoltaico esistente e portando la propria capacità di autoconsumo fino all’80%. Un prodotto sicuro e di semplice installazione; indipendente dall’inverter installato, integra un misuratore di corrente che gli permette di conoscere l’energia prodotta in eccesso e di deviarla in modo autonomo alla resistenza del boiler. Inoltre a differenza della maggior parte dei parzializzatori di potenza in commercio che utilizzano una tecnologia che può generare dei disturbi radio, il Power Reducer 4-noks vanta la certificazione EMC.

astrel group fotovoltaico