Impianto di trigenerazione per struttura ospedaliera

Ener-G ha curato un impianto di trigenerazione da 2 MW per il fabbisogno di energia elettrica, termica e frigorifera presso lo IEO, Istituto Europeo di Oncologia di Milano, uno dei più illustri centri specializzati nella ricerca scientifica e nella cura dei tumori.

Ener-G, fornitore di riferimento in tutto il mondo di sistemi di cogenerazione e trigenerazione, ha curato la progettazione, l’installazione e l’avviamento della macchina da 2028 kW elettrici, che produrrà energia elettrica, termica e frigorifera, funzionale alle esigenze dell’ospedale, coprendo, così, gran parte del fabbisogno energetico del centro e riducendo contemporaneamente le emissioni di CO2. L’opera complessiva è stata acquisita dalla Società Gemmo che ha affidato a Ener-G la fornitura, l’installazione, l’avviamento e la manutenzione full-service del sistema.

ener-g-ieo-01L’impianto, che ha un funzionamento previsto di 8.000 ore l’anno, sarà funzionale a produrre l’energia elettrica utile per alimentare i macchinari e le apparecchiature delle oltre 30 divisioni cliniche dell’ospedale, nonché a soddisfare la climatizzazione degli ambienti, con la produzione di energia frigorifera per il raffrescamento ed energia termica per il riscaldamento.

Christian Stella, Managing Director di Ener-G Italia, ha commentato: “La cogenerazione per le strutture sanitarie assicura energia affidabile, riducendo contemporaneamente i costi, i consumi e le emissioni e risulta una soluzione ottimale per un centro tecnologicamente avanzato come lo IEO, che ha fabbisogni energetici notevoli. La realizzazione di un impianto presso strutture particolari, come i centri ospedalieri, necessita di tutta l’esperienza del team di progettisti, perché deve rispondere ad esigenze particolari, come ad esempio la completa insonorizzazione o l’abbattimento delle vibrazioni, affinché l’installazione non interferisca con la normali attività del centro. Ener-G è stata scelta per i suoi elevati standard di progettazione e customizzazione, in grado di rispondere alle esigenze più specifiche”.

L’impianto è stato realizzato completamente su misura, non solo in base al fabbisogno energetico del centro, ma anche in relazione alla struttura fisica dell’ospedale, che non disponeva di spazi adeguati ad un impianto standard.

Per la potenza elevata del motore e al fine di rispettare gli obblighi normativi, l’impianto è dotato di un moderno sistema SAE di analisi ad infrarossi delle emissioni che monitora di continuo le emissioni del motore per verificare l’efficacia del Sistema di abbattimento delle emissioni (SCR) e di un sistema di abbattimento delle vibrazioni, affinché l’impianto non interferisca con le apparecchiature esistenti.

Per la misurazione dell’efficienza e la manutenzione, la centrale dispone del sistema brevettato di controllo e diagnostica da remoto E-Power, che monitora e gestisce l’unità di cogenerazione 24 ore al giorno e 365 giorni l’anno, al fine di misurare le prestazioni, ottimizzarne il funzionamento riducendo al minimo i tempi di inattività dell’unità e garantendo i risparmi economici previsti ed eseguire diagnosi a distanza per risolvere eventuali problematiche.

L’impianto è stato parzialmente finanziato dalla formula DEP, il sistema di acquisto degli impianti che prevede che i costi dell’installazione dell’impianto siano totalmente a carico di Ener-G, mentre il cliente si impegna a pagare all’azienda esclusivamente l’acquisto dell’energia elettrica prodotta dall’impianto per il periodo definito nel contratto.