Impianto di climatizzazione Free-Cooling con recupero termodinamico dell’aria

Ha aperto i battenti il 1° dicembre 2016 il megastore cinese ad Agrate Brianza, in provincia di Monza, insediatosi negli spazi di un’ex azienda farmaceutica. Con 56 mila metri quadrati, 400 negozi e 600 posti per auto e furgoni a ridosso della tangenziale est, sarà il punto di riferimento per tutti i grossisti del Nord Italia, offrendo loro un polo di approvvigionamento più comodo dal punto di vista logistico rispetto all’area milanese di Via Paolo Sarpi, che prima svolgeva la stessa funzione. Quasi tutti i negozi sono già in attività e trattano per lo più abbigliamento, bigiotteria, arredo, casalinghi e cosmetici. Il megastore si sviluppa su tre livelli, due dei quali sono adibiti a spazio vendita all’ingrosso, mentre il piano interrato ospita il deposito di servizio degli spazi commerciali.

Queste le parole dell’ing. Gianfranco Gianni, direttore tecnico della società Gianni Benvenuto Spa, che ha realizzato gli impianti meccanici, idricosanitari ed antincendio.

“Essendo uno spazio di vendita all’ingrosso, la struttura presenta una finitura piuttosto spartana anche se qualitativamente molto buona, appare quindi un po’ diverso rispetto al classico centro commerciale, di modo che l’attenzione dei compratori verta sul prezzo del prodotto, più che sull’estetica degli spazi. L’impianto architettonico stesso riflette questa caratteristica: i negozi sono spazi chiusi solo perimetralmente ed aperti nella parte superiore, i cosiddetti box, con pareti divisorie che arrivano a 2 m di altezza.

L’immissione dell’aria trattata viene effettuata, per tutto l’ambiente e non per il singolo negozio, attraverso dei canali che, grazie ad un sistema di micro-forature, generano un elevato effetto induttivo tra l’aria immessa e quella in ambiente.

Considerando le specifiche caratteristiche del megastore, ci si è basati su tale tipologia di canali ad alta induzione perché, essendo i negozi sezionati su tre livelli verticali, è importante che l’aria sia movimentata per garantire l’adeguato riscaldamento o raffrescamento necessario a questo tipo di ambiente. I canali hanno una portata d’aria complessiva di 480.000 m3, trattata, per l’intero spazio dei due livelli, da 8 macchine (4 per il piano superiore e 4 per il piano terra) da 60.000 m3/h ciascuna.

La potenza delle macchine varia a seconda del rooftop: ci sono quattro macchine di taglia 90.4 da 360 kW frigoriferi cadauna ed altre quattro taglia 110.4 da 393 kW frigoriferi cad; con questa potenza frigorifera complessiva si garantiscono i carichi termici indicati nel progetto.

C’è poi un ulteriore spazio, al livello superiore, che non ricopre tutta la superficie in pianta e non è ancora aperto al pubblico, che sarà riservato nella quasi totalità ad un ristorante cinese. Infine, occorre segnalare la presenza di un impianto anti incendio sprinkler a protezione di tutto lo stabile e di un piazzale esterno molto ampio”.

“Per tale progetto – prosegue l’ing. Gianfranco Gianni – è stata scelta Clivet, perché offre prodotti di buona qualità, con un ottimo rapporto qualità/prezzo, più volte da noi già utilizzati in precedenti progetti e selezionati ora, perché il tipo di impianto richiesto per un edificio del genere doveva essere semplice e ben adattabile alle esigenze della struttura (temperatura, umidità, ecc). Da qui la scelta del rooftop che ci permette di controllare, agevolmente e in modo puntuale, il trattamento globale dell’aria nello spazio, di modo che anche il manutentore, visto il posizionamento in copertura dei pochi macchinari, possa agire tranquillamente. La facilità nella gestione futura degli impianti e nella manutenzione ha dunque reso Clivet la scelta più idonea e naturale per questo progetto ed i committenti ne sono entusiasti”.

La committenza è una società italo-cinese: il partner italiano si è occupato della costruzione dell’immobile, mentre il partner cinese si è interessato alla commercializzazione degli spazi. Attualmente i negozi sono stati tutti assegnati, ma per questioni logistiche, la loro occupazione si completerà nei prossimi mesi.
I condizionatori autonomi della serie CSRN-XHE2 di Clivet

Il megastore cinese ad Agrate Brianza è servito da 8 climatizzatori autonomi di tipo rooftop ad espansione diretta ad alta efficienza per ambienti a medio affollamento della serie ClivetPack² CSRN-XHE2 (portata aria da 22000 a 60000 m3/h).

Questi condizionatori rappresentano l’evoluzione tecnologica dei Rooftop sviluppati da Clivet per il trattamento dell’aria e si caratterizzano per l’alta efficienza, ottenuta grazie a:

  • doppio circuito frigorifero con compressori scroll modulari, per una continua regolazione di capacità all’effettiva richiesta di energia
  • dispositivo di riduzione consumi ventilatori sezione esterna a velocità variabile (taglio di fase)
  • rinnovo automatico dell’aria e gestione della funzione Free-Cooling
  • sezione di espulsione con innovativo recupero termodinamico dell’aria espulsa mediante scambiatore dedicato THOR (THermodynamic Overboost Recovery).  L’energia contenuta nell’aria in espulsione è recuperata e trasferita al trattamento tramite il circuito frigorifero, migliorando l’efficienza complessiva delle unità.

Ulteriori elementi distintivi sono:

  • la facilità di posizionamento ed installazione: le unità sono eccezionalmente compatte, perfette da posizionarsi anche su coperture affollate, permettono la mandata e ripresa dell’aria orizzontale o dal basso.
  • La rapida installazione: le unità, precollaudate in fabbrica, sono caratterizzate da una messa in funzione immediata grazie all’approccio di tipo packaged comprensivo di tutto ciò che l’impianto necessita richiedendo il solo allacciamento alla rete elettrica ed aeraulica.
  • La massima silenziosità: le unità sono inoltre dotate di diffusori ad alta efficienza per ventilatore assiale di tipo AxiTop, che garantiscono la massima silenziosità, riducendo di 3 dB(A) le emissioni sonore.

www.clivet.com