Wavin Italia compie 25 anni

Sono recentemente iniziate le celebrazioni del 25° compleanno di Wavin Italia, la filiale italiana del Gruppo Wavin con sede a Santa Maria Maddalena impegnata nello sviluppo di sistemi di tubazioni plastiche nel settore edilizio e nelle infrastrutture. Un anniversario che l’azienda ha deciso di festeggiare con gli installatori, dato che nelle scorse settimane ha preso il via la campagna promozionale “Una marcia in più con Wavin” loro dedicata.

Wavin Italia nasce nel 1992 in seguito all’acquisizione da parte del Gruppo Wavin dell’azienda Plastistamp e fin dalle origini si propone l’ambizioso obiettivo di diventare leader di mercato nel suo settore di competenza. La sua crescita nel corso degli anni è strettamente connessa all’orientamento all’innovazione, all’attenzione al tema della sicurezza e della sostenibilità, oltre alla profonda volontà di soddisfare le necessità dei clienti e a stimolare la formazione e il continuo aggiornamento dei suoi dipendenti.

Intorno alla fine degli anni ’90, sempre all’insegna di un profondo orientamento all’innovazione, l’azienda introduce sul mercato Tigris K1, il primo sistema multistrato per la distribuzione dell’acqua calda sanitaria e per il riscaldamento caratterizzato da raccordi in materiale plastico. Successivamente, il prodotto che maggiormente segna il successo di Wavin Italia è ED Tech, il primo sistema per lo scarico delle acque reflue con tubo in polipropilene a tre strati, molto più leggero rispetto ad altre soluzioni e al tempo stesso estremamente resistente alle rotture anche a 0°C.

Nel 2000 Wavin Italia acquisisce MCM, azienda che sviluppa la gamma di sifoni EMU, integrandoli nella sua offerta di prodotti per lo scarico delle acque e segnando l’inizio di un periodo caratterizzato da varie acquisizioni sul territorio nazionale. Nel 2004 è il turno di Chemidro, brand che da oltre 20 anni progettava e commercializzava numerose linee di sistemi radianti a pavimento, a parete e a soffitto, due anni più tardi viene acquisita AFA, distributore italiano del brand Acorn (oggi Hep2O) consentendo all’azienda di implementare i sistemi di adduzione ad innesto rapido in polibutilene.

Ma l’azienda non si è limitata a progettare prodotti sempre più performanti e innovativi, ma ha deciso di rivoluzionare il modo di fare formazione. Merito di Wavin Academy, il centro formativo nato nel 2014 per permettere al management di Wavin Italia di essere sempre in contatto con il mondo degli installatori, offrendo suggerimenti e utili soluzioni per migliorare la loro attività lavorativa. Un progetto che, dopo aver ottenuto grande successo in Italia, è stato replicato in altre filiali europee diventando il fiore all’occhiello del Gruppo Wavin. Il 2016 è invece stato l’anno del lancio di SiTech+, il sistema di scarico rinforzato e insonorizzato, mentre il 2017 ha visto il lancio della campagna di comunicazione “Una marcia in più con Wavin”, focalizzata sulla figura dell’installatore e caratterizzata da un testimonial d’eccezione: Gianni l’idraulico.

it.wavin.com