Metodo corretto per leggere i contatori d’acqua da appartamento

Qundis spiega in dettaglio il metodo corretto per la lettura dei propri contatori da appartamento e come mai spesso ci siano differenze tra il contatore dell’edificio e il contatore del singolo appartamento.

Qundis, specializzata a livello europeo nella produzione di sistemi Q AMR, ripartitori di calore (Q caloric 5.5), contatori di calore (Q heat 5) e d´acqua e smart meter gateways per la gestione di dati dei consumi energetici – lo scorso anno ha lanciato sul mercato Q water 5.5, una nuova generazione di contatori ibridi per l’acqua calda e fredda. Per venire incontro a quanti nutrano dei dubbi su come leggere correttamente un contatore, Qundis ha voluto spiegare in dettaglio il metodo da seguire prendendo in esame i due modelli di contatori dell’acqua da appartamento: quelli meccanici con un contatore a rulli e quelli elettronici con un display digitale.

CONTATORI MECCANICI

Nel caso dei contatori dell’acqua meccanici, il conteggio del consumo per ogni m³ d’acqua viene costantemente contato in avanti. Per questa ragione la lettura deve essere effettuata esattamente il giorno di riferimento (ad esempio, il 31 dicembre). Qualora sul contatore fosse installato un modulo radio, il giorno di riferimento gli impulsi di conteggio verrebbero trasmessi via radio direttamente al fornitore di servizi di misurazione. Per un ulteriore controllo, però, è sempre consigliabile leggere fisicamente la posizione numerica del contatore nel giorno di riferimento.

CONTATORI ELETTRONICI

I contatori dell’acqua elettronici, invece, visualizzano di default sul proprio display il volume cumulativo (il valore di consumo annuo, che viene visualizzato in metri cubi con tre decimali dopo la virgola) alternato ad un test su un segmento (offrendo una visualizzazione che garantisca che tutti i segmenti del display funzionino correttamente). Facoltativamente il loop di visualizzazione è in grado di visualizzare ulteriori parametri di funzionamento e di servizi, per esempio il giorno di riferimento, la portata o il numero di verifica.

Differenze di misurazione tra la posizione numerica del contatore dell’edificio e i valori di consumo cumulativi riportati dal contatore del singolo appartamento sono all’ordine del giorno. Sono riconducibili, per esempio, a perdite su certi tratti di tubature, rubinetti di uso comune non conteggiati, portate minime o differenti classi di precisione o una diversa posizione di installazione dei contatori dell’acqua. Il limite di differenza di misurazione per i contatori dell’acqua tollerato per legge è di ± 5%. Questo fatto comunque, non influisce negativamente sugli inquilini poiché è una differenza che si riscontra in tutti gli appartamenti. I contatori dell’acqua da appartamento servono unicamente per una equa ripartizione dei costi. Per il conteggio finale del reale consumo dell’immobile, in base alle unità di costo, vengono poi presi in considerazione i valori di consumo del contatore dell’acqua principale.

LA SERIE Q WATER 5.5

Il contatori dell’acqua Q water 5.5 di Qundis sono conformi alla tecnologia MID e, grazie alla vasta gamma di modelli a capsula idonei per tutti i collegamenti monotubo più comuni sul mercato, si prestano particolarmente bene ad affrontare praticamente qualsiasi ambito di installazione. Un’ulteriore nuova funzione che li caratterizza è il riconoscimento integrato di eventuali perdite. Oltre ai contatori dell’acqua filettati, è ora anche disponibile una vasta gamma di modelli a capsula idonei ai più comuni collegamenti monotubo.

Con i nuovi contatori dell’acqua è possibile effettuare un rilevamento dei dati infrannuale e mobile all’interno del sistema Q walk-by durante l’intero corso dell’anno. Gli operatori addetti alla misurazione del consumo di acqua calda e fredda, quindi, non sono più legati ad un lasso di tempo limitato. In questo modo si ottiene una maggiore libertà d’azione per la raccolta dei dati sui consumi energetici e per il conteggio delle spese accessorie. I contatori dell’acqua potranno essere utilizzati all’interno di qualsiasi impianto formato da componenti Qundis senza dover adattare gli hardware o i software delle componenti di rete.

www.qundis.it