Approfondimento AiCarr sulla microcogenerazione

L’incontro AiCarr mira a consapevolizzare il progettista sui vantaggi, le applicazioni e la progettazione degli impianti di microcogenerazione.

Sia il Dlgs 102 del 2013 sia il più recente D.M. 26 giugno 2015 hanno legiferato in tema di microcogenerazione, indicandola come una delle tecnologie di generazione idonee a soddisfare quanto richiesto a livello europeo ai fini dell’efficienza energetica.
La microcogenerazione permette infatti di produrre contemporaneamente sia energia termica sia elettrica a fronte dell’utilizzo di un unico vettore energetico in ingresso e di accedere al meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica.
Attualmente il settore della microcogenerazione si sta attestando sull’utilizzo di motori a combustione interna di derivazione automobilistica che possono essere alimentati con combustibili eco-friendly, come ad esempio il gas naturale, il GPL e il biometano, permettendo quindi di ridurre le emissioni in atmosfera. Inoltre, accoppiare il microcogeneratore alla pompa di calore enfatizza i benefici ambientali e economici.

L’installazione di un microcogeneratore (e il suo eventuale accoppiamento con una pompa di calore) presuppone che il progettista abbia una competenza trasversale “termo-elettrica” (per integrare opportunamente il microcogeneratore nell’impianto già esistente) e amministrativa per l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie a esercire gli impianti.

L’incontro AiCarr, che si terrà il prossimo 18 ottobre dalle 9:30 presso l’hotel Best Western Là di Moret a Udine, mira a trasferire agli interessati le conoscenze riguardo ai principali vantaggi e alle applicazioni ottimali della microcogenerazione in eventuale accoppiata con la pompa di calore; fornirà tutti gli elementi tecnici utili alla progettazione di un impianto di microcogenerazione e all’adempimento delle pratiche burocratiche relative alla messa in esercizio; verranno presentati alcuni business case contenenti valutazioni economiche in diversi scenari di applicazione del microcogeneratore con e senza la pompa di calore.

La partecipazione all’incontro riconosce, inoltre, 3 crediti formativi (CFP) ai Periti Industriali iscritti ai Collegi.

Per maggiori informazioni clicca qui.

www.aicarr.org