Sostenibilità energetica e qualità ambientale degli edifici scolastici

Si terrà a Napoli il 25 ottobre prossimo il Seminario internazionale in lingua inglese organizzato da AiCarr, in collaborazione con Ashrae e Rehva, dedicato alla sostenibilità energetica e alla qualità ambientale degli edifici scolastici.

Nell’ambito edilizio/impiantistico sono sempre maggiori le esigenze espresse rispetto all’ambiente interno, che dovrebbe essere quanto più confortevole possibile per gli occupanti in termini di qualità ambientale interna, IEQ (Indoor Environmental Quality), misura dell’insieme delle condizioni di comfort termoigrometrico, visivo, acustico e di qualità dell’aria.

É infatti ormai universalmente riconosciuto che una scarsa qualità ambientale non solo influisce sulla salute delle persone, ma procura anche altri tipi di danni: si pensi alla perdita di concentrazione in ambienti rumorosi o agli effetti sulla produttività e sulla prestazione dovuti ad una scarsa qualità dell’aria.
Il raggiungimento di condizioni ideali di IEQ richiede però elevati consumi di energia per l’illuminazione artificiale, la ventilazione e la climatizzazione, ed è quindi necessaria una progettazione attenta e consapevole, che coniughi le esigenze di benessere con il risparmio energetico.

Questo aspetto assume particolare importanza negli edifici scolastici, i quali, in termini di salute e benessere, devono garantire la qualità ambientale interna ai giovani occupanti e, dal punto di vista educativo, dovrebbero essere realizzati in modo tale da essere un esempio virtuoso di costruzione in cui bambini e adolescenti imparino a relazionarsi con le problematiche energetico-ambientali; in quest’ottica dovrebbero essere progettati come NZeb, se di nuova costruzione, o riqualificati in ottica NZeb, se esistenti.

Grazie all’intervento di esperti AiCarr, Ashrae e Rehva, il Seminario che si terrà il prossimo 25 ottobre a Napoli propone un confronto sull’approccio europeo e quello statunitense alla progettazione degli edifici scolastici NZeb, per offrire ai progettisti un quadro completo sia delle tecniche e delle tecnologie attualmente disponibili per soddisfare i requisiti imposti dalla legislazione e dalla normativa vigenti, sia dei requisiti di IEQ che vanno realizzati nelle scuole e delle metodologie per verificarne il rispetto.
La partecipazione all’evento attribuisce due crediti formativi professionali agli Ingegneri e tre ai Periti Industriali.

Per informazioni e iscrizione clicca qui

www.aicarr.org