Teon mira a consolidare la sua presenza sul mercato italiano

Teon Dealer è il nuovo programma Teon per ampliare e fortificare la propria presenza territoriale in tutta Italia. L’obiettivo della rete è raggiungere 20 affiliati entro fine anno e raddoppiare il numero e la capillarità della presenza a livello nazionale nel 2018.

COME DIVENTARE TEON DEALER
Per diventare Teon Dealer, è necessario partecipare al programma di Teon, composto da un percorso di corsi formativi, tenuti dai tecnici esperti dell’azienda, durante i quali viene approfondita la tecnologia delle pompe di calore della serie Tina e Retina, e tutti gli aspetti tecnici legati alla sua installazione in impianti semplici e complessi. Oltre a riuscire a garantire massima serietà e qualità, il profilo del Teon Dealer deve poi racchiudere in sé tre ruoli fondamentali: vendita, installazione e assistenza/manutenzione.

Racconta Silvano Stefanini, direttore commerciale di Teon: “Portare Teon sul mercato tramite aziende che abbiano un profilo evoluto e vogliano cogliere l’opportunità di proporre ai propri clienti una tecnologia innovativa e allo stesso tempo consolidata dal punto di vista funzionale, ci permette di raggiungere un target specifico molto ampio. Chiunque si affida a un Teon Dealer ha l’opportunità di ricevere qualità e servizio pari a quello della casa madre, frutto di una preparazione e di un’offerta di formazione continua e approfondita, con la tranquillità di una presenza e vicinanza territoriale, indispensabile per rapidità e concretezza del servizio”.

TINA E RETINA
Tina (e Retina, che offre anche raffrescamento estivo) è una pompa di calore ad alta temperatura che scalda l’acqua del circuito a 80°C e trova il suo naturale inserimento negli impianti di riscaldamento esistenti, senza intervenire su tubazioni o caloriferi, ma semplicemente sostituendo la caldaia ed eliminando la canna fumaria. Il 70% dell’energia necessaria per produrre il riscaldamento viene estratto da acqua di prima falda (o lago, fiume ecc.) e per il restante 30% si utilizza energia elettrica. In questo modo, qualsiasi emissione inquinante si azzera e la bolletta energetica si riduce di oltre il 60%.

 

Oltre a ciò il gas refrigerante utilizzato è del tipo naturale (No F-Gas) quindi non incorre nelle restrizioni e limitazioni dei gas serra che nei prossimi anni verranno definitivamente messi al bando e che già oggi subiscono regole e limitazioni dovute al loro alto potere inquinante.

OBIETTIVI TEON DEALER
Conclude Stefanini: “La rete Teon Dealer ad oggi conta 16 strutture. L’obiettivo è di raggiungerne 20 per la fine dell’anno e consolidare questo progetto nel 2018, portando l’organizzazione ad almeno 30 unità distribuite sul territorio nazionale. I risultati ci sono, solo questo mese i nostri dealer stanno efficientando tre condomini situati a Cusago Milanino (Mi), Pontelambro (Co) e a Torino (Co), portando questi edifici ad un livello superiore sia dal punto di vista ecologico sia di risparmio energetico”.

www.teon.it