Fiera internazionale Klimahouse

Ha avuto inizio Klimahouse 2018, fiera internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia. Esperti internazionali e operatori di settore si incontrano a Bolzano dal 24 gennaio fino a sabato 27 gennaio.

Un’edizione più che mai ricca di iniziative tra premi, tour informativi e le novità delle oltre 400 aziende espositrici. Ecco i principali appuntamenti.

Klimamobility, la principale conferenza in Alto Adige dedicata alla mobilità sostenibile si è concentrata durante la prima giornata di fiera: veicoli autonomi, auto connesse, internet delle cose e la speciale presentazione del progetto Maidar EcoCity+ a cura dell’architetto e urban designer tedesco, Stefan Schmitz. Appuntamento al NOI Techpark di Bolzano per scoprire “Chi costruisce la mobilità del futuro”.

Fiera Bolzano in collaborazione con il Politecnico di Milano premia l’eccellenza delle aziende espositrici che hanno maggiormente dimostrato la capacità di innovare, rafforzare e migliorare il mercato dell’efficienza energetica e della sostenibilità nell’ambiente costruito. 55 le aziende candidate all’ottava edizione del Klimahouse Trend, premio giunto alla sua ottava edizione.

Il Congresso Internazionale CasaClima sarà suddiviso in due sessioni di mezza giornata il 25 e il 26 gennaio e vuole essere un contributo all’interno del più ampio dibattito per un riposizionamento di tutto il settore edilizio. Tra i temi caldi del convegno la modernità della progettazione coniugata alla messa in sicurezza sismica, in una continua tensione tra high e low tech.

Sabato 27 gennaio, Klimahouse, presenta “Stanze a cielo aperto”, un seminario dedicato ad una rinnovata cultura dell’abitare ecologico, organizzato dal prof. Pino Scaglione dell’Università degli Studi di Trento con la presenza dell’archistar spagnola Carmen Martinez Arroyo, dello studio di architettura Bergmeisterwolf e dell’architetto Vincenzo Corvino dello studio corvino + multari.

Venerdì 26 dalle 16.00 la finalissima dei Klimahouse Innovation Days 2018 con la premiazione della startup vincitrice. L’iniziativa ha raccolto le candidature di startup non solo provenienti da tutto il territorio italiano ma anche europeo.

Per tutta la durata della fiera riflettori puntati sui recenti edifici virtuosi dell’Alto Adige per scoprire il “dietro le quinte” dei progetti altoatesini e delle più moderne alternative economiche e tecniche in edilizia: Klimahouse offre un ricco programma di enertour tra scuole, condomini in edilizia sociale, biblioteche emasi. Per la prima volta a Klimahouse un enertour che si svolge in realtà aumentata grazie all’ausilio di strumenti sviluppati dal progetto FSER-GREENKIS.

Tra le altre novità di questa edizione le stampanti 3D di WASP all’ingresso principale della fiera, dove verranno presentate al pubblico lo stato della ricerca e le sperimentazioni per il campo edilizio, con azioni dimostrative, e Biosphera 2.0, un’abitazione di 25 mq provvista di tutti i normali servizi per vivere e realizzata facendo ricorso a tecnologie e materiali di ultima generazione.

Tante le attività dedicate alle famiglie e ai futuri committenti: Klimahouse offre al pubblico numerose occasioni di approfondimento per individuare le soluzioni più adatte alle proprie esigenze grazie agli esperti di settore a disposizione per fornire soluzioni pratiche e facilmente attuabili. Workshop, consulenze gratuite personalizzate, forum e spazi espositivi consentono di conoscere più da vicino cosa realmente si può fare per migliorare l’efficienza energetica in ambiti residenziali con un occhio di riguardo all’ambiente. Previsto inoltre il programma di visite guidate a edifici certificati “CasaClima Living Experience”, in cui i proprietari aprono le porte delle “CasaClima” in cui vivono per raccontare le proprie esperienze e rispondere alle curiosità dei visitatori.

www.fierabolzano.it/klimahouse