Sensore climatico per esterni e interni

Qundis, leader in europa nella produzione di sistemi AMR, ripartitori di calore, contatori di calore e acqua, smart meter gateways per la gestione di dati dei consumi energetici, annuncia l’imminente arrivo sul mercato italiano di Q temp, soluzione che consente di gestire il riscaldamento monitorando le prestazioni dell’impianto.

Il primo passo per risparmiare energia è disporre di tutte le informazioni di cui si necessita, senza le quali si deve procedere a intuitosenza una precisa misura. Per rispondere a tale necessità arriva sul mercato Q temp, il nuovo prodotto di Quindis che integra ed estende le funzioni tipiche dei sensori climatici. Attraverso un sofisticato sensore ambientale, il dispositivo memorizza i cicli di riscaldamento della casa (o dell’ambiente in cui viene installato) e può misurare temperature che oscillano dai -10°C ai +90°C, con una frequenza di misurazione costante ogni 4 minuti.

L’intuitivo display visualizza la temperatura dell’ambiente, offrendo la possibilità di mostrare la temperatura media del giorno precedente, le temperature minime e massime raggiunte nel corso della giornata, una diagnostica in caso di errori e la modalità di trasmissione. La lettura dei valori può essere eseguita su postazione fissa o mobile poiché Q temp trasmetterà parallelamente sia i telegrammi radio Walk by che i telegrammi AMR, per monitorare il clima del proprio ambiente domestico ovunque ci si trovi. Per comunicare, Q temp trasmette telegrammi standard Qundis WM-bus (Wireless M-bus).

“L’efficienza energetica è strettamente collegata ad un’informazione puntuale, che si può ottenere solo attraverso delle soluzioni di monitoraggio mirate come Q temp, che offre affidabili prestazioni di controllo del proprio riscaldamento domestico – ha commentato Antonello Guzzetti, Country Manager di QUNDIS in Italia – Come ripetiamo da tempo, la sensibilizzazione del consumatore è il provvedimento che richiede il minore investimento possibile se paragonato ai suoi brevi tempi di ammortamento.”

www.qundis.it