Entrambe le parti si stanno preparando per la corsa al Senato della Georgia in Arizona e Nevada

Il destino del Senato si riduce a tre stati mentre i repubblicani cercano di raccogliere due seggi democratici per riprendersi la maggioranza. Se le parti divideranno Arizona e Nevada, il controllo del Senato dipenderà dall’esito del ballottaggio in Georgia a dicembre.

Invece, le vittorie democratiche in due stati occidentali determinano se il ballottaggio dello Stato di Beech continuerà a detenere il controllo 50-50 del Senato – o effettivamente prendere un seggio. Aumentare il loro numero per i Democratici in queste elezioni di medio termine non solo sfiderebbe i precedenti storici, ma aumenterebbe anche la narrativa di questo ciclo secondo cui gli elettori disamorati dal Partito Democratico si riverseranno nel GOP.

“Non lo sappiamo”, ha detto un funzionario repubblicano coinvolto nelle gare al Senato, aggiungendo che credono che i risultati si sgretoleranno in Nevada e Arizona. “Erano in attesa.”

Entrambe le parti esprimono fiducia su ciascuno stato individualmente e stanno teorizzando come i voti rimanenti funzioneranno a loro favore.

Mentre i democratici hanno scarsi guadagni in Arizona e i repubblicani in Nevada, ci sono domande in entrambi gli stati su quante schede siano in sospeso e quanto cambieranno i margini attuali.

In un’e-mail di raccolta fondi giovedì pomeriggio, il candidato del GOP dell’Arizona Blake Masters ha accennato a un piano repubblicano per sfidare i risultati.

“Ci aspettiamo che il percorso da seguire e le battaglie legali arrivino, ed è fondamentale avere le risorse necessarie per continuare questa lotta”, ha scritto Masters, spiegando che si aspetta di vincere “una volta contati tutti i voti legali”.

Un altro round di risultati nella contea di Maricopa in Arizona dovrebbe stringere la gara tra il senatore democratico Mark Kelly e Masters. Le proiezioni repubblicane indicano che Masters, che giovedì era in calo di 5 punti, avrebbe bisogno di quasi il 60 percento dei voti rimanenti per vincere. Secondo AdImpact, Masters ha goduto di un’impennata in ritardo dopo aver seguito Kelly per tutto l’autunno, nonostante avesse superato Kelly con un margine di quasi 2 a 1 nelle elezioni generali.

Il percorso di Masters verso la vittoria non è più sicuro in Nevada del repubblicano Adam Laxalt, senatore democratico da mesi. Catherine Cortez era in una gara serrata con Masto.

READ  L'ondata di caldo brucia a nord-est, New York, Boston con temperature alle stelle

“I democratici sono in una posizione di forza per proteggere ed espandere la nostra maggioranza”, ha affermato David Bergstein, portavoce del Comitato per la campagna senatoriale democratica.

Emma Brown, responsabile della campagna di Kelly, ha osservato che i primi risultati mostrano che il senatore in carica ha il sostegno non solo dei Democratici, ma anche di indipendenti e repubblicani.

“Ci aspettavamo sempre che questa gara si avvicinasse man mano che venivano contati più voti e avremmo vinto”, ha detto Brown.

All’interno del Campidoglio, il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell ha detto che le sue possibilità di riconquistare l’ufficio del leader della maggioranza si riducevano ai risultati in Arizona, Nevada e Georgia, e lui, come tutti gli altri, “stava guardando e aspettando”.

I repubblicani sperano che i non conteggiati voti Dropbox del giorno delle elezioni in Nevada e i ritorni dalle zone rurali di entrambi gli stati favorevoli al GOP li aiutino a farcela lì e in Arizona.

“Ci sono ancora molti buoni voti per i repubblicani, e siamo fiduciosi in Nevada e fiduciosi in Arizona”, ha detto uno stratega repubblicano coinvolto nelle gare.

Il personale legale e di protezione degli elettori era a disposizione in entrambi gli stati mentre i caucus repubblicani e democratici hanno continuato a contare giovedì.

Presidente della Commissione Senatoriale Nazionale Repubblicana, sen. Rick Scott ha acceso i telefoni chiamando i donatori mercoledì e giovedì. NRSC fa un salto sulle guerre pubblicitarie TV, il suo lancio Primo posto Giovedì pomeriggio, preparandomi a inviare squadre di operatori sul campo entro la fine della settimana.

Nel frattempo, i Democratici hanno annunciato giovedì un piano di gioco da 7 milioni di dollari.

Il Caucus repubblicano è sottoposto a forti pressioni per vincere la Georgia, e non solo perché il GOP ha perso due seggi al Senato nel ballottaggio del gennaio 2021. Martedì, il democratico John Fetterman ha detto che il dott. Quando Mehmed vinse Oz, i repubblicani persero un seggio in Pennsylvania. Hanno avuto una potenziale opportunità di ripresa quando la senatrice democratica Maggie Hassan ha sconfitto Dan Bolduc nel New Hampshire, un seggio che Scott e altri conservatori dicono sia vincibile per il GOP.

READ  Avviso di evacuazione in mezzo alle inondazioni dopo la tempesta in California

Il repubblicano JD Vance, che martedì ha vinto la corsa al Senato in Ohio, ha inviato un messaggio giovedì ai sostenitori chiedendo finanziamenti per Herschel Walker nel ballottaggio della Georgia. Walker affronta il senatore democratico Raphael Warnock.

Anche il controllo della Camera rimane vacillante poiché anche la marea rossa dei repubblicani non si materializza lì. I democratici, che hanno fatto meglio del previsto nelle gare alla Camera in tutto il paese, sperano ancora di portare avanti la camera – e hanno ricevuto buone notizie mercoledì alla fine.

La democratica Yadira Caravio ha vinto un seggio oscillante di nuova creazione a Denver dopo che la repubblicana Barbara Kirkmeier ha concesso un seggio che è diventato blu in una riorganizzazione distrettuale al democratico Gabe Vasquez nel sud del New Mexico.

E in uno dei potenziali sconvolgimenti del ciclo, la rappresentante Lauren Bobert è dietro di poco il democratico Adam Frisch nella gara del Colorado.

Le gare indesiderate sulla costa occidentale in Nevada, California, Arizona, Washington e Oregon includono la sicurezza del controllo della camera per i prossimi due anni. La maggior parte delle gare sul campo di battaglia in California ha meno del 60 percento dei voti contati perché lo stato fa affidamento sulle schede elettorali per corrispondenza.

Un gruppo di gare californiane non invitate potrebbe essere decisivo.

I principali rappresentanti dei democratici Katie Porter e Mike Levin detengono un vantaggio sottile nei sedili oscillanti della California meridionale e il debole rappresentante repubblicano Ken Calvert ha tenuto a bada lo sfidante democratico Will Rollins per un vantaggio stretto mercoledì. Il repubblicano John Duarte è stato eletto al seggio aperto della Central Valley detenuto dal membro dell’Assemblea democratica Adam Gray.

Sulla costa orientale, il 2° distretto del Maine andrà al ballottaggio a scelta classificata la prossima settimana, ha confermato mercoledì il segretario di stato dello stato. Ma il rappresentante Jared Golden ha dichiarato la vittoria in una conferenza stampa a Lewiston giovedì mattina, con un vantaggio di 4 punti in tutti i distretti tranne una manciata e analisi di terze parti che mostrano che probabilmente vincerà voti da un candidato indipendente. processi.

READ  COP27: il vertice concorda i finanziamenti per il clima per perdite e danni in un accordo chiave

“Sono estremamente onorato che la gente del 2° distretto del Maine mi abbia eletto a rappresentarli a Washington per un altro mandato di due anni”, ha detto Golden. “Anche se Bruce Poliquin non vuole ancora ammetterlo, a questo punto il risultato finale è innegabilmente chiaro”.

In un ballottaggio a scelta classificata, Golden ha battuto Polyquin nel round riclassificato del 2018. Il Segretario di Stato del Maine ha annunciato i risultati essere atteso Entro la fine di martedì. Golden, che ha fatto una campagna per prendere le distanze da Biden e dal resto del partito, è stato un obiettivo per i repubblicani nazionali mentre cercano di riconquistare il seggio. Dall’inizio dell’anno, il Congressional Leadership Fund e l’NRCC si sono uniti per timbrare Biden con oltre 10 milioni di dollari in pubblicità.

L’attesa ha lasciato entrambi i partiti nervosi poiché il destino di entrambe le camere del Congresso rimane incerto, a due giorni dalle elezioni di medio termine. E al Senato, ciascuna parte sta propagandando il fatto che potrebbero tornare dove erano due anni fa: la Georgia decide tutto.

In un promemoria pubblicato giovedì, il manager della campagna di Warnock Quentin Fulks ha cercato di ricordare ai giornalisti e ai donatori quanto sia preparato Warnock per la corsa imminente: “sa come vincere” dopo averlo fatto nel gennaio 2021.

“Il reverendo Warnock sta applicando i principi di quelle elezioni di successo e sta già implementando una strategia per vincere il 6 dicembre”, ha scritto Fulks, aggiungendo che Warnock ha superato il presidente Joe Biden nei distretti urbani e suburbani, mentre Walker ha sottoperformato Donald Trump.

Kelly Hooper, Allie Mutnick, Jeremy White, Jessica Piper, Madison Fernandez e Burgess Everett hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.