George Santos: gli avvocati del Dipartimento di Giustizia chiedono alla FEC di indagare sul membro del Congresso di New York

Commento

Il Dipartimento di Giustizia ha chiesto alla Commissione elettorale federale di sospendere qualsiasi azione di repressione per falsa testimonianza contro il deputato repubblicano George Santos di New York. Punti salienti della sua biografiaI pubblici ministeri stanno conducendo un’indagine penale parallela, secondo due persone a conoscenza della richiesta.

La richiesta, che è arrivata dalla Divisione per l’Integrità Pubblica del Dipartimento di Giustizia, è una chiara indicazione che i pubblici ministeri federali stanno sondando le finanze della campagna elettorale di Santos.

Alla FEC è stato anche chiesto di fornire qualsiasi documento rilevante al Dipartimento di Giustizia, secondo le persone, che hanno parlato a condizione di anonimato a causa della delicatezza della questione.

Una portavoce del Dipartimento di Giustizia ha rifiutato di commentare. Un portavoce della FEC ha detto che il regolatore “non può commentare l’applicazione”. Né Santos né il suo avvocato hanno risposto alle richieste di commento.

Il 34enne deputato di Long Island è stato tra i vincitori a New York, aiutando il GOP ad assicurarsi la sua risicata maggioranza. Il rifiuto comporta le sue dimissioni.

Separatamente, venerdì la Securities and Exchange Commission ha intervistato due persone sul ruolo di Santos. La città portuale è la capitale, una società di investimento chiusa nel 2021 dopo che la SEC l’ha accusata di gestire un “classico schema Ponzi”. L’interesse della SEC per quegli individui è venuto dopo di loro Mercoledì citato Nel Washington Post descrive in dettaglio come Santos ha cercato di investire in Harbour City, un ristorante italiano nel Queens, alla fine del 2020.

READ  I funzionari del parco affermano che il Bison Yellowstone ha lanciato il visitatore di 10 piedi

La FEC generalmente soddisfa le richieste del DOJ di cessare l’esecuzione. Tali richieste derivano da un memorandum d’intesa del 1977 che specificava le responsabilità sovrapposte delle forze dell’ordine.

“Fondamentalmente non vogliono che due serie di investigatori si inciampino l’una nell’altra”, ha detto l’ex commissario della FEC David M. disse Massone. “Non vogliono che la FEC, un’agenzia civile, faccia qualcosa per complicare il loro procedimento penale”.

Ciò “indica che esiste un’indagine penale attiva” che esamina questioni che si sovrappongono alle denunce contro Santos dinanzi alla FEC, ha affermato l’avvocato finanziario della campagna Brett Kapell di Harmon, Curran, Spielberg & Eisenberg con sede a DC.

Tali reclami includono uno presentato all’inizio di questo mese Centro legale della campagna, prestare particolare attenzione agli oltre $ 700.000 che Santos afferma di aver prestato per la sua campagna del 2022. La denuncia di CLC sostiene che Santos abbia nascosto la fonte di tali fondi, travisando le spese della campagna e utilizzando le risorse della campagna per coprire le spese personali.

Mercoledì, la campagna di Santos ha presentato documenti alla FEC per sostituire il tesoriere Nancy Marks, contabile di lunga data per i candidati del GOP a New York, con Thomas Datewiler, con sede nel Wisconsin. Precedentemente un avvocato per Tatewiler ha detto al Post Il suo cliente non ha firmato né approvato i documenti e ha detto alla campagna che non voleva servire come tesoriere.

Giovedì, la FEC ha richiesto maggiori informazioni sul controverso deposito. “È giunto all’attenzione della Commissione elettorale centrale che potresti non aver incluso informazioni vere, corrette o complete sul tesoriere”, ha scritto il controllore a Datwyler. Lettera Richiede informazioni aggiuntive.

READ  La poliomielite è stata trovata nelle acque reflue di New York City, affermano i funzionari sanitari, indicando la diffusione del virus

Venerdì l’avvocato di Datwyler ha detto a The Post che ha intenzione di dire alla FEC che il suo cliente non ha depositato e che dovrebbe essere ritirato.

Marx non ha risposto alle richieste di commento.

Negli ultimi due anni, gli investigatori della FEC hanno ripetutamente riscontrato problemi con i documenti di Santos presso l’autorità di regolamentazione, inviando diverse lettere per chiarire o correggere problemi apparenti, inclusa l’accettazione di contributi oltre i limiti consentiti, l’omissione delle informazioni richieste sui donatori e la mancata compilazione dei moduli richiesti. Riporta i dettagli dei prestiti che Santos afferma di aver fatto alla sua campagna.

Alla fine dell’anno scorso, il procuratore generale di New York Letitia James (D), il procuratore distrettuale della contea di Nassau Anne D. Gli uffici di Donnelly (R) e del procuratore distrettuale della contea di Queens Melinda Katz (D) hanno dichiarato che stavano indagando se Santos avesse violato qualche legge. le loro giurisdizioni. I portavoce di ogni ufficio hanno detto a The Post questa settimana di non avere aggiornamenti.

Nel 2021, le autorità di regolamentazione hanno affermato presso il tribunale federale che Harbour City gestiva uno schema Ponzi che ha raccolto 17,1 milioni di dollari da oltre 100 vittime, ha affermato la SEC. Santos, che non è stato nominato nella causa, ha lavorato presso l’azienda per più di un anno e ha ricevuto il suo ultimo pagamento nell’aprile 2021, lo stesso mese in cui la SEC ha cercato di congelare i suoi beni, secondo quanto riportato in precedenza da The Post. segnalato. Santos ha detto di non essere a conoscenza di alcuna presunta frode da parte di Harbour City.

READ  Highlights della Coppa del Mondo 2022: Uruguay-Corea del Sud pareggio a reti inviolate

Christian López, Chi dice che Santos lo abbia interpretato? Alla cena del 2020, ha detto che i funzionari della SEC gli hanno chiesto di ricordare ciò che Santos gli aveva detto venerdì, così come i documenti e i messaggi che Santos gli aveva inviato.

“Hanno chiesto cose del tipo: ‘Di cosa ha parlato? Cosa ti ha offerto? Quali nomi ha menzionato?'”, ha detto Lopez.

Tiffany Boghosian, un avvocato che afferma di conoscere Santos dalla scuola media e di aver partecipato alla cena del 2020, ha anche affermato di essere stata intervistata dai funzionari della SEC venerdì.

“Volevano conoscere il coinvolgimento di George e le specifiche del campo”, ha detto Boghossian.

Un portavoce della SEC ha rifiutato di commentare. JP Maroney, il fondatore di Harbour City e imputato nell’azione SEC, ha negato di aver commesso un illecito in tribunale. Harbour City non ha risposto. Maroney ha ottenuto una sospensione in quel caso lo scorso autunno dopo che è stato rivelato che le stesse questioni erano oggetto di un’indagine penale attiva.

Perry Stein ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.