Gli Stati Uniti affermano che la Corea del Nord ha venduto armi al gruppo russo Wagner

La Casa Bianca ha dichiarato giovedì che la Corea del Nord ha fornito armi al gruppo militare privato russo Wagner, definendo la compagnia mercenaria un “concorrente” per il potere alla difesa e altri ministeri del Cremlino.

Il portavoce della sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Kirby, ha detto che gli Stati Uniti aumenteranno le sanzioni contro Wagner dopo che la Corea del Nord ha venduto al gruppo missili e razzi anti-fanteria il mese scorso, sfidando le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

“Wagner sta cercando in tutto il mondo fornitori di armi per sostenere le sue operazioni militari in Ucraina”, ha detto Kirby ai giornalisti.

“Possiamo confermare che la Corea del Nord ha completato la consegna iniziale di armi a Wagner e che ha pagato per quell’attrezzatura”, ha affermato.

Secondo Kirby, il gruppo, che è indipendente dall’establishment della sicurezza russa e ha guidato il sanguinoso assedio di Bakhmut da parte dell’Ucraina, spende più di 100 milioni di dollari ogni mese per le sue operazioni in Ucraina.

“Wagner sta diventando una potenza competitiva per l’esercito russo e altri ministeri russi”, ha detto Kirby.

“Segno di disperazione”

In una dichiarazione rilasciata dalla Korean Central News Agency, il ministero degli Esteri della Corea del Nord ha negato di aver condotto alcun accordo sulle armi con la Russia, affermando che la storia è stata “inventata da alcune forze disoneste per scopi diversi”.

Tuttavia, il ministro degli Esteri britannico James ha saggiamente indicato che il Regno Unito era d’accordo con la valutazione degli Stati Uniti secondo cui la Corea del Nord aveva fornito armi alla Russia al gruppo Wagner a dispetto delle risoluzioni delle Nazioni Unite.

READ  Boom degli utili delle azioni Tesla: "Milioni di auto a guida autonoma possono essere vendute con un margine lordo del 100%"

“Il fatto che il presidente (Vladimir) Putin si rivolga alla Corea del Nord per chiedere aiuto è un segno della disperazione e dell’isolamento della Russia”, ha detto Wise in una nota.

“Lavoreremo con i nostri partner per garantire che la Corea del Nord paghi un prezzo pesante per sostenere la guerra illegale della Russia in Ucraina”.

Vicino a Putin

Il gruppo Wagner è controllato da Yevgeny Prigozhin, un uomo d’affari una volta soprannominato “lo chef di Putin” per aver preparato le cene per il potente leader prima e dopo che divenne presidente russo.

Un convinto critico della gestione della guerra in Ucraina da parte dell’establishment della sicurezza russa, Prigozhin, 61 anni, gestisce varie attività dal suo Concord Catering Group a San Pietroburgo.

Uno è la “fattoria dei troll” di Internet di San Pietroburgo, un’agenzia di ricerca su Internet che nel 2016 ha gestito la più grande operazione online per interferire nelle elezioni statunitensi per aiutare l’allora candidato alla presidenza Donald Trump.

Per questo, Prigogine e molti altri coinvolti nell’operazione sono stati incriminati negli Stati Uniti nel 2018.

Il mese scorso si è vantato dell’operazione.

Siamo intervenuti, siamo intervenuti, interverremo, ha detto.

È stato ripetutamente colpito da sanzioni da parte di Stati Uniti e UE, in particolare per le attività del gruppo Wagner.

L’esercito di tipo mercenario – apparentemente privato ma tacitamente autorizzato dal Cremlino – ha condotto operazioni in Siria, Libia, Sudan, Repubblica Centrafricana e altri paesi dell’Africa.

Sono stati accusati di atrocità in molti luoghi. Sono stati accusati di aver partecipato con le forze governative al massacro di 300 civili del marzo 2022 a Moura, in Mali.

READ  I registri della Florida sollevano nuove domande sui voli migratori di DeSantis

In Ucraina, il gruppo ha svolto un’operazione di tipo di forze speciali d’élite con addestramento, equipaggiamento e rifornimenti migliori rispetto al principale esercito russo.

inviato prima del reclutamento dei condannati

Lo stesso Prigozhin ha definito i feroci combattimenti a Bagmut un “tritacarne” che avrebbe distrutto l’esercito ucraino.

Ma lo stesso Wagner subì notevoli perdite e Prigogine fece affidamento sulle prigioni per riempire i suoi ranghi di detenuti Wagner.

Kirby ha stimato che la forza di Wagner fosse ora di circa 50.000, inclusi 10.000 abili “appaltatori” e 40.000 detenuti.

A Bakhmut e in altre aree di pesanti combattimenti, forze ucraine relativamente non addestrate sono state costrette in prima linea dove molti sono stati uccisi o feriti.

Kirby ha affermato che il 90% dei 1.000 combattenti Wagner uccisi nei combattimenti nelle ultime settimane erano criminali, secondo i rapporti statunitensi.

“Il signor Prigozhin sembra pronto a gettare i corpi russi in un tritacarne a Bagmut”, ha detto.

Kirby ha detto che Prigozhin era più interessato a “influenzare il Cremlino” che a proteggere le sue forze.

“Per lui, si tratta di quanto sia bello per il signor Putin e quanto sia rispettato al Cremlino”, ha detto Kirby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.