I futures Dow scendono di 200 punti, entra in una grande settimana perdente per i timori che la Fed stia esagerando

Venerdì i futures azionari sono scesi in ribasso per chiudere un’altra settimana in perdita poiché gli investitori temevano che l’aggressiva campagna di escursionismo della Federal Reserve per combattere l’inflazione potesse portare a un rallentamento economico.

I futures sulla media industriale del Dow Jones sono scesi di 235 punti, ovvero dello 0,8%. I futures S&P 500 hanno perso lo 0,9%. I futures Nasdaq 100 sono scesi dell’1%.

Venerdì sarà la quarta sessione negativa consecutiva per le medie maggiori. La banca centrale ha attuato un altro enorme aumento dei tassi di tre quarti di punto mercoledì e ha indicato che ne avrebbe fatto un altro durante la riunione di novembre.

I rendimenti obbligazionari sono aumentati questa settimana sulla scia dell’azione della banca centrale, con i tassi del Tesoro a 2 e 10 anni che hanno raggiunto il loro massimo in più di un decennio. I titoli più vulnerabili alla recessione hanno portato il fondo SPDR Consumer Discretionary Sector a perdere oltre il 5% questa settimana. Il fondo SPDR Real Estate Select Sector è sceso del 6%.

“Hai questa volatilità con cui nessuno può interferire”, afferma Tim Lesko, consulente patrimoniale senior presso Mariner Wealth Advisors.

Dopo 75 punti base e la decisione della Fed del CEO di FedEx Raj Subramaniam questa settimana, Lesko ha affermato che più investitori stanno iniziando ad accettare che una recessione potrebbe essere all’orizzonte. ha detto su CNBC la scorsa settimana Sperava che uno sarebbe stato presto. Una volta che ciò accadrà, ha affermato Lesko, gli investitori reagiranno in modo diverso.

“Ad un certo punto, capiranno che una recessione non significa la fine del mondo e inizieranno di nuovo a essere creativi nelle azioni”, ha detto. “Ma in questo momento, ci stiamo comportando come se il cielo stesse cadendo.”

READ  La frattura del pollice di Dak Prescott significa che il QB dei Cowboys dovrebbe tornare prima del previsto

Le medie principali sono in linea con un quinto calo nelle ultime sei settimane. Il Dow è sceso di circa il 2,4% questa settimana e si sta avvicinando al minimo finale del 2022 a giugno. Sia l’S&P che il Nasdaq hanno registrato cali leggermente più marcati, rispettivamente del 3% e del 3,3% da inizio settimana.

Costco è sceso del 3% nel trading pre-mercato venerdì. Sebbene il rivenditore abbia registrato entrate e utili fiscali del quarto trimestre che hanno superato le aspettative degli analisti, ha registrato costi di inventario e manodopera più elevati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.