I futures sulle azioni scendono mentre gli investitori attendono gli oratori della Federal Reserve

I futures sulle azioni sono scesi venerdì mattina, poiché gli investitori hanno reagito ai dati che hanno sollevato preoccupazioni per la recessione e hanno guardato avanti a una serie di oratori della Federal Reserve in programma nel corso della giornata.

I future legati alla media industriale del Dow Jones hanno perso 112 punti, pari allo 0,34%. I futures S&P 500 sono scesi dello 0,27% e i futures Nasdaq-100 sono scesi dello 0,32%.

Dopo il selloff di mercoledì, il Dow è sceso di 764,13 punti, o del 2,25%, giovedì per la peggiore performance giornaliera da settembre. L’S&P 500 e il Nasdaq Composite sono scesi rispettivamente del 2,49% e del 3,23%.

Il deludente rapporto sulle vendite al dettaglio di giovedì L’inflazione colpisce i consumatori più duramente del previsto. Gli investitori temono che questo stia rallentando la spesa dei consumatori, segno che l’economia si sta indebolendo.

Con questi ultimi ribassi, il mercato si dirige verso venerdì poiché tutti gli indici sono pronti per una seconda settimana consecutiva di perdite.

Le azioni sono diminuite in risposta La Federal Reserve alza i tassi di interesse di 50 punti base Una fascia obiettivo compresa tra il 4,25% e il 4,5%, il tasso più alto degli ultimi 15 anni. La banca centrale ha dichiarato che aumenterà i tassi al 5,1% fino al 2023, una cifra maggiore di quanto previsto in precedenza.

“Dopo essersi riuniti nella speranza di un ritmo della Fed, gli operatori azionari si sentono indigesti dal rapporto del FOMC di ieri, che ha ribadito il tema ‘più alto per il lungo termine’ di Jerome Powell”, ha affermato John Lynch, chief investment officer di Comerica Wealth Management.

READ  Olivia Newton-John, cantante e attrice, è morta all'età di 73 anni

Gli investitori guarderanno alla chiamata sugli utili pre-campana di venerdì dalla società madre di Olive Garden, Tartan Restaurants, che fornirà maggiori informazioni sui modelli di spesa dei consumatori. Cercheranno appunti sulla futura politica della Fed da John Williams, Michael Bowman e Mary Daly. Gli investitori stanno cercando di valutare il ritmo dei futuri aumenti dei tassi e la visione della banca centrale sull’economia.

I dati seguiranno in mattinata insieme agli indici dei responsabili degli acquisti per dicembre nei servizi e nella produzione. Gli indici sono visti come misure delle condizioni di business. La produzione dovrebbe aumentare allo stesso ritmo di novembre, mentre i servizi dovrebbero aumentare di 0,3 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.