Impianto di climatizzazione Daikin nei sassi di Matera

Daikin ha fornito l'impianto centralizzato a espansione diretta per la climatizzazione dell'Aquatio Hotel, situato nell'incantevole cornice dei sassi di Matera, città millenaria patrimonio dell'Unesco e Capitale della cultura 2019.

Daikin ha fornito l’impianto centralizzato a espansione diretta per la climatizzazione dell’Aquatio Cave Luxury Hotel & Spa, situato nell’incantevole cornice dei sassi di Matera, città millenaria patrimonio dell’Unesco e Capitale della cultura 2019.

Hotel, ristorante e spa sono stati totalmente ricavati da un’ingegnosa e complessa opera di riqualificazione di un antico borgo costituito da abitazioni e cisterne originariamente scavate nell’arenaria. Gli ambienti erano abbandonati dal dopoguerra quando l’allora Primo Ministro ne decreto lo sfollamento, a causa del sovraffollamento e delle precarie condizioni igieniche e sanitarie in cui vivano gli abitanti dei sassi. Solo dopo aver svuotato, risanato e messo in sicurezza gli spazi abitativi e le cisterne per la raccolta dell’acqua piovana si è potuto procedere con l’installazione degli impianti.

Daikin è stata scelta dall’architetto Cosimo Dell’Acqua, capo progetto e partner dell’albergo, al fine di realizzare l’impianto a espansione diretta per la climatizzazione e la produzione di acqua calda sanitaria. Per volere dell’architetto, l’impianto è stato quasi completamente nascosto alla vista, le unità esterne sono state mimetizzate con speciali gabbie fonoassorbenti e piante, le condutture e i cavi posti al di sotto della pavimentazione, mentre le unità interne sono state coperte da griglie a parete o rivestite da elementi di arredo coordinati all’interior design, tutto interamente disegnato e realizzato appositamente per la struttura alberghiera.

La realizzazione di una così complessa messa in opera ha riscontrato una lunga serie di problematiche e numerose modifiche in corso d’opera, in quanto le variabili impreviste e le tante restrizioni imposte dalle autorità che tutelano il territorio hanno richiesto un riadattamento continuo del progetto.

Il risultato però è stato un successo, l’impatto acustico delle unità esterne abilmente nascoste nelle le stradine tra le quali si sviluppa il complesso alberghiero è stato ridotto al minimo, mentre all’interno degli ambienti si può constatare una notevole riduzione dell’umidità e una climatizzazione ottimale indipendente per ogni zona, senza vedere condotti e unità interne e in totale assenza di rumore. 

I sistemi Daikin installati utilizzano tecnologia VRV con recupero di calore, che comporta alta efficienza energetica e ridotto impatto ambientale. L’impianto centralizzato a espansione diretta con recupero di calore risulta la scelta ottimale per integrare la climatizzazione degli ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria, facendo fronte a tutte le esigenze termo/frigorifere della struttura con un unico impianto ma garantendo anche l’indipendenza del funzionamento in ogni singolo locale.

La scelta di questa tipologia d’impianto è stata condizionata dall’impossibilità di installare pannelli solari termici nel rispetto dei vincoli paesaggistici dell’area. Per integrare architettonicamente i terminali d’ambiente, sono state scelte unità interne fan coil a pavimento da incasso. La qualità dell’aria è garantita da recuperatori di calore entalpici e ventilazione meccanica controllata, che consente l’immissione controllata della corretta portata di aria di rinnovo con recupero energetico sull’aria espulsa.

Il recupero di calore in funzione invernale consente l’immissione di aria con la minore umidità assoluta, mentre in modalità estiva permette l’introduzione con un giusto grado di umidità assoluta in abbinamento alla deumidificazione delle unità.

LASCIA UN COMMENTO

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.