La Cina espande le esercitazioni militari, aumenta le minacce contro Taiwan

Commento

La Cina ha annunciato ulteriori esercitazioni a fuoco vivo nel Bohai e nel Mar Giallo mentre Pechino ha espresso la sua rabbia per la visita del presidente della Camera Nancy Pelosi (D-Calif.) a Taiwan con esercitazioni militari vicino all’isola.

Il ministero della Difesa cinese non ha annunciato la portata delle esercitazioni ampliate e la visita arriva mentre la visita intacca i legami USA-Cina, ma arrivano mentre Pechino proietta la sua forza più grande intorno a Taiwan dall’ultima crisi dello Stretto nel 1995. 1996 – Chiamato un avvertimento ai “provocatori” che sfidano le affermazioni di Pechino su Taiwan, patria di 23 milioni di persone.

Sabato l’amministrazione cinese per la sicurezza marittima ha annunciato cinque zone di esclusione nel Mar Giallo, dove le esercitazioni si svolgeranno dal 5 al 15 agosto, nonché altre quattro zone nel Mare di Bohai dove si terranno operazioni militari cinesi non specificate per un mese a partire da agosto . 8.

Sebbene la Cina abbia ufficialmente chiesto la “riunificazione pacifica” con Taiwan – che non è mai stata governata dal Partito Comunista Cinese – è anche Costantemente minaccioso Sequestro dell’isola con la forza se il governo di Taipei dichiara l’indipendenza formale.

Dalla One China Policy al Taiwan Relations Act, ecco cosa sapere

Crollo diplomatico La visita è aumentata notevolmente venerdì quando Pechino ha imposto sanzioni a Pelosi e ai suoi parenti stretti, annullando i colloqui militari e sospendendo la cooperazione bilaterale su questioni come i colloqui sul clima e la criminalità transnazionale.

casa Bianca Evocato L’ambasciatore cinese Qin Gang su azioni militari “irresponsabili”, incluso il lancio di missili nelle acque intorno a Taiwan. Il ministro degli Esteri Anthony Blinken ha definito gli esercizi una “risposta militare severa, sproporzionata ed estrema”.

READ  Combattimenti di strada, bombardamenti continui mentre la Russia spinge per il controllo del Donbass ucraino

La Casa Bianca ha convocato l’ambasciatore cinese mentre la crisi si intensificava

Ma la Cina non mostra alcun segno di rallentamento delle sue esercitazioni militari. Il comando del teatro orientale dell’Esercito popolare di liberazione (PLA) ha dichiarato domenica che continuerà le esercitazioni aeree e navali congiunte come previsto, concentrandosi su attacchi a lungo raggio contro obiettivi aerei nelle aree intorno a Taiwan.

Dopo che un gran numero di aerei da guerra cinesi è volato vicino allo spazio aereo di Taiwan venerdì, 14 jet hanno attraversato la linea centrale dello Stretto di Taiwan mentre 14 navi da guerra cinesi hanno operato nelle vicinanze sabato. Tre anni fa, l’attraversamento del confine informale che divideva il corso d’acqua era inaudito.

Il ministero della Difesa di Taiwan ha descritto le esercitazioni cinesi di sabato mattina come un “attacco simulato all’isola principale di Taiwan”.

Taiwan ha segnalato che droni e oggetti non identificati sorvolano Kinmen e Matsu, le due isole governate da Taiwan più vicine alla costa della provincia cinese del Fujian. Sabato il Kinmen Defense Command ha lanciato razzi di avvertimento contro tre droni che volavano sopra le sue acque limitate.

Meng Xiangqing, professore alla National Defense University affiliata al PLA, ha detto all’emittente statale China Central Television in un’intervista pubblicata domenica che le esercitazioni dimostrano la capacità della Cina di “rompere completamente la cosiddetta linea neutrale” e prevenire le interferenze straniere. Un conflitto per il blocco e il controllo del Canale Bashi, una via d’acqua vitale tra l’Oceano Pacifico occidentale e il Mar Cinese Meridionale.

Le esercitazioni cinesi a fuoco vivo su tutti i lati di Taiwan iniziate giovedì hanno simulato un possibile blocco dell’isola, hanno affermato gli analisti militari, ma il governo di Taiwan ha affermato che l’interruzione delle rotte e dei voli di navigazione è stata finora minima.

READ  Scadenza commerciale MLB: ora, data e sei cose con il futuro di Juan Soto incerto

La Pelosi ha concluso venerdì il tour asiatico della sua delegazione del Congresso giurando che la Cina non sarebbe riuscita a isolare Taiwan.

Il Partito Comunista Cinese è globale da decenni campagna di pressione Isolare diplomaticamente il governo democraticamente eletto di Taiwan perseguitando i suoi partner diplomatici e contrastando fortemente gli scambi tra Taipei e funzionari stranieri.

La visita di Pelosi a Taiwan inaugura una nuova fase della campagna di pressione cinese

La Cina accusa gli Stati Uniti di aver svuotato la loro politica della “Cina unica” non sfidando o riconoscendo le pretese di Pechino sull’isola, con iniziative per rafforzare le sue relazioni non ufficiali con Taiwan, inclusa la prima visita del presidente della Camera in 25 anni. La politica della Casa Bianca rimane invariata.

Nonostante la pressione militare senza precedenti, l’opinione pubblica taiwanese è rimasta in gran parte calma di fronte alle crescenti minacce cinesi. Il presidente Tsai Ing-wen ha dichiarato giovedì: “Siamo calmi e non agiremo frettolosamente. Siamo persone razionali e non provocheremo”, ha detto.

Esercizi annuali La condotta militare di Taiwan una settimana prima della visita di Pelosi non è stata invertita nonostante gli avvertimenti sempre più arrabbiati di Pechino. All’inizio delle esercitazioni, i turisti in visita a Xiaoliuqiu, una piccola isola al largo della costa sud-occidentale di Taiwan, si sono riversati sulla costa per vedere se potevano vedere i missili cinesi atterrare nelle acque vicine, secondo quanto riferito dai media locali.

Il mercato azionario di Taiwan si è ripreso da un breve calo di metà settimana di venerdì.

Pei Lin Wu a Taipei ha contribuito a questo rapporto.

READ  Aaron Judge colpisce 60 homer quando gli Yankees vincono il titolo dell'AL East, addio alla serie di wild card

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.