La Corte Suprema del Michigan ha annullato le accuse contro ex funzionari del governo in relazione alla crisi idrica di Flint

Un gruppo di giudici della Corte Suprema del Michigan ha stabilito che gli avvocati dell’ufficio del procuratore generale Dana Nessel hanno commesso un errore procedurale quando un giudice della Corte del circuito della contea di Ginevra ha servito come gran giurì individuale e l’anno scorso ha incriminato nove ex funzionari statali, tra cui l’ex governatore Rick . Snyder. I giudici hanno definito l’atto “senza paura”.

Le leggi dello stato del Michigan non autorizzano un giudice a emettere un foglio di accusa del gran giurì senza un esame preliminare, cosa che la Corte Suprema ha stabilito non è stata eseguita in questo caso.

Quando il giudice del circuito della contea di Ginevra ha emesso l’atto d’accusa, i pubblici ministeri hanno sostenuto di avere la possibilità di ritirarsi dall’esame preliminare per ex funzionari del governo.

In Michigan, l’esame preliminare viene utilizzato da avvocati e difensori per presentare prove e testimonianze prima dell’atto d’accusa.

Tre ex funzionari statali hanno impugnato la questione e alla fine hanno portato la questione alla Corte Suprema statale.

Snyder non è uno di loro. Secondo un rapporto del Comitato per la legge di Snyder, l’ex Comitato per la legge del governatore propone che le accuse contro il governatore siano respinte sulla base dell’opinione.

La CNN ha contattato l’ufficio di Snyder per un commento. Il consulente legale di Snyder Già detto alla CNN Il suo cliente viene sacrificato da un consigliere speciale politicamente guidato.

Il procuratore generale del Michigan Fatwa Hammood ha affermato che l’accusa continuerà a perseguire le accuse.

“La nostra lettura è che l’opinione della corte spiega il processo della giuria individuale per la presentazione dell’incriminazione nel tribunale distrettuale e incluso l’esame preliminare. Il nostro team è pronto a procedere attraverso quel processo”, ha detto Hammood in una nota. Giudizio.

“Siamo pronti e determinati a provare le accuse contro gli imputati in tribunale e ci impegniamo a porre fine a questo processo”.

READ  Inizia oggi il conto alla rovescia della NASA per la missione lunare Artemis 1

Nonostante il rigetto delle accuse, la Corte Suprema ha riconosciuto la gravità delle accuse relative alla crisi idrica di Flint.

“Se le accuse sono provate, l’entità del danno che gli attori statali hanno fatto a un popolo innocente – a una squadra a cui è stato affidato il servizio – non può essere quantificato completamente. La crisi idrica di Flint è una di queste. Il loro governo è il più grande tradimento della nazione nei confronti dei cittadini”.

“Tuttavia, l’accusa di questi imputati deve rispettare i requisiti procedurali formali, data l’entità del danno arrecato ai residenti di Flint”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.