La mischia South Carolina-LSU è andata in pezzi durante un fine settimana stellare di basket femminile. “Devo aggiustarlo”

Dan Staley ha vinto il suo ottavo campionato del torneo SEC. I suoi South Carolina Gamecocks hanno completato una seconda campagna consecutiva imbattuta che ha portato al torneo NCAA. Domenica hanno superato un rivale della conferenza a Greenville, SC, LSU 79-72.

Deve essere stato un momento che tutta la sua squadra ha trascorso insieme. Invece, è stata circondata da sei giocatori a cui è stato permesso di rimanere sul campo della Bon Secours Wellness Arena per gli ultimi minuti della partita. La maggior parte dei giocatori che hanno guidato la Carolina del Sud in questa straordinaria stagione sono rimasti negli spogliatoi mentre gli altri si sono alternati tagliando le reti.

Staley ha definito la scena agrodolce. La guardia senior Te-Hina Paopao ha detto che la celebrazione silenziosa è stata straziante.

Gamecocks ha avuto difficoltà a sfruttare appieno questo momento speciale dopo un fumble a due minuti dalla fine del quarto quarto. Gamecox era in vantaggio di 7 punti quando la guardia della LSU Flau'jae Johnson ha tirato la maglia di Milesia Fulvili della Carolina del Sud, tagliandole il passo mentre rimbalzava a terra. Johnson ha poi affrontato Ashlyn Watkins della Carolina del Sud. Il centro di Gamecocks Camila Cardoso placca Johnson a terra. In mezzo al caos, un tifoso identificato dalla televisione di ESPN come il fratello di Johnson è corso fuori dagli spalti, è saltato sul tavolo dei marcatori ed è entrato in campo prima che la polizia lo scortasse giù dal campo.

Ci sono voluti 20 minuti per eliminare la confusione. Gli avversari sono stati separati gli uni dagli altri e ogni giocatore a margine delle squadre è stato lanciato a lasciare le rispettive panchine, ad eccezione di Shania Fagin della Carolina del Sud e del già presente Papavo, che non hanno lasciato la panchina dei Gamecocks. Tabella dei marcatori per integrare il gioco. Cardoso merita di essere tra gli estromessi.

READ  Dow Jones Futures: cosa fare quando il rally del mercato si ritira; Warren Buffett fa esplodere la base

Poi il gioco è ripreso e hanno avuto luogo i Gamecocks. Quindi, mentre alcuni dei giocatori rimasti in campo erano esultanti, Staley ha riconosciuto la situazione a testa alta.

“Voglio scusarmi con la comunità del basket”, ha detto durante la trasmissione di ESPN. “Quando giochi una partita di campionato come questa nel nostro campionato, sai che le cose si surriscaldano. Nessuna cattiva intenzione. Le loro emozioni sono molto più avanti di loro e talvolta questo accade.

Non ci sono scuse per le reazioni di Cardoso (o dei tifosi). Bush, un centro di 6 piedi e 7, ora se ne andrà per un fine settimana. Ma anche Staley voleva confondere la situazione. Sa che quello che è successo domenica non spiega la stagione imbattuta della Gamecox o la partita in senso più ampio.

“Non voglio che le persone che amano il basket femminile lo guardino e pensino che sia il nostro sport, perché non lo è”, ha detto Staley. “Il nostro gioco è una cosa bellissima. Ad essere onesti, ora fa parte di esso. Quindi dobbiamo sistemare le cose e dobbiamo andare.

La conversazione si è spostata sulla partita per il titolo di domenica, che conclude una serie frenetica di partite di tornei di conferenza. L'alterco potrebbe essere il ricordo duraturo del fine settimana e oltre, poiché ha impedito alla vittoria della California meridionale su Stanford di rivendicare il suo primo titolo Pac-12 in un decennio. Oppure Kaitlyn Clark dell'Iowa ha segnato 30 punti nel secondo tempo e nei tempi supplementari della vittoria del Big Ten Championship degli Hawkeyes sul Nebraska. O l'allenatore di Notre Dame Neil Ivey raggiante di orgoglio mentre i Fighting Irish hanno vinto la corona dell'ACC.

READ  Insider nega che il video sul cancro di Kate Middleton sia stato modificato: rapporto

Questo sarà l'argomento di conversazione nel primo turno del torneo NCAA, non la continua crescita della popolarità di questo sport. Secondo ESPN, Cardoso sconterà una partita di sospensione per aver violato il codice di condotta NCAA.

Con un punteggio di 32-0, i Gamecocks cercano di diventare il loro decimo campione nazionale imbattuto. Ciò che è accaduto domenica non dovrebbe oscurare la campagna della Carolina del Sud. Né dovrebbe essere considerato rappresentativo del basket universitario femminile nel suo insieme.

“Se avessero di nuovo una possibilità, lo farebbero diversamente”, ha detto Staley.

Ammette che ci saranno conseguenze da quello che è successo. Le azioni di Cardoso hanno messo la Carolina del Sud – e la LSU – in una situazione difficile. Forse anche altri verranno sospesi. Staley ha detto: “(I) credo che sia la lezione più grande che tutti i nostri team abbiano dovuto sperimentare”.

Il suo allenatore avversario ha preso una strada diversa. Sebbene abbia definito brutto l'incidente, l'allenatore della LSU Kim Mulkey non ha aiutato le cose facendo luce sulla situazione, immaginando una resa dei conti tra avversari più alla pari.

“Perché gli allenatori non vengono espulsi dalla panchina? Sarebbe un finale infernale, non è vero?”, ha detto.

Ha continuato: “Posso dirvi questo: vorrei che (Cardoso) avesse spinto Angel Reese. Non spingere un bambino – (tu) 6-8. Lascia andare quelle due donne in Lo Squalo, lasciale andare. I suoi commenti non fanno bene a nessuno. E Reese, nonostante le mascelle tra lei e Cardoso durante tutta la partita, ha camminato dal combattimento fino alla fine del campo quando è iniziato l'incidente.

READ  Justin Bieber sta vendendo il suo catalogo musicale a Hypgnosis

La competizione è stata intensa prima che entrambe le squadre scendessero in campo domenica. La Carolina del Sud ha vinto per 6 punti in una partita serrata tra LSU e Carolina del Sud a fine gennaio. Era l'unico incontro nel programma della conferenza. Poi finirono primo e secondo nella SEC, e molti speravano di vederli incontrarsi di nuovo nella partita di campionato. In seguito, Reese lo definì un incontro tra due “grandi battitori”. Anche prima di uno scambio a fine partita, i giocatori si scambiavano frecciate e i momenti di contatto con le ostriche chiamati (e non chiamati) esplodevano in una rissa a un certo punto.

Staley ha attribuito agli agenti il ​​merito di aver fermato l'incidente prima che si intensificasse. Le sue scuse non sono state espresse solo in tribunale. In seguito ha detto di aver apprezzato il fatto che Johnson della LSU lo abbia contattato e si sia scusato per il suo ruolo nello scontro. Cardoso ha anche sottolineato sui social media di essere “impegnato a comportarsi con il massimo rispetto e sportività in futuro”. In questo senso la responsabilità è accettata.

Gli effetti saranno comunque equilibrati. L'episodio domenica farà notizia. Ma ciò non dovrebbe sminuire il successo di Gamecox. La bellezza di marzo – ciò che è stato e ciò che verrà – dovrebbe risplendere più della follia della domenica.

Tuttavia, non verrà distrutto in modo permanente. O almeno ancora dimenticato. “Ci mettiamo in quella posizione”, ha detto Staley. “Abbiamo preso decisioni che ci hanno forzato la mano in quella situazione. Quindi spero che questa sia l'ultima.

(Foto di Camila Cardoso: Tracy Glandz/The State/Tribune News Service tramite Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *