La NASA ha posticipato la data per il prossimo tentativo di lancio di Artemis I

Iscriviti alla newsletter scientifica di Wonder Theory della CNN. Esplora l’universo con notizie su scoperte affascinanti, scoperte scientifiche e altro ancora.



CNN

Ufficiali dentro La NASA sta ritardando di quattro giorni fino al 27 settembre il prossimo tentativo di lancio del suo razzo Artemis I Mega Moon. L’azienda ha annunciato lunedì.

La squadra della missione Artemis era prima Obiettivo del 23 settembre. Il 2 ottobre è una possibile data di backup “in fase di valutazione”, secondo la NASA.

Spazio La società sta ancora lavorando a un problema con il razzo, chiamato Space Launch System, o SLS Si è verificata una perdita durante il rifornimento con idrogeno liquido superraffreddato durante il suo ultimo tentativo di lancio sabato 3 settembre al Kennedy Space Center in Florida. Le riparazioni alla perdita di idrogeno sono state effettuate durante il fine settimana, ha affermato la NASA.

Spazio L’agenzia aveva lavorato per testare il sistema alimentato a idrogeno liquido il 17 settembre, ma la data per quel test criogenico è stata ora posticipata al 21 settembre, ha osservato la NASA sul suo blog Artemis.

“Le date aggiornate rappresentano un’attenta considerazione di diversi argomenti logistici, incluso il valore aggiunto di avere più tempo per prepararsi per un test di dimostrazione criogenico e quindi più tempo per prepararsi per il lancio. Queste date consentono ai manager di garantire ai team un riposo adeguato e di rifornire le scorte di propellenti criogenici”, ha condiviso la NASA in un post sul blog.

Il test del 21 settembre includerà un test di spurgo del motore, ha affermato l’agenzia. Il team della missione ha cancellato il primo tentativo di lancio di Artemis I il 29 agosto, principalmente a causa di uno spurgo del motore che raffredda i motori per il lancio, che i funzionari ritengono sia stato causato da un malfunzionamento del sensore.

La finestra di rilascio del 27 settembre è di 70 minuti più lunga, più breve della finestra di 120 minuti disponibile il 23 settembre.

Ufficiali dentro La NASA ha affermato che l’agenzia spaziale stava continuando a informare la costa orientale che avrebbe dovuto concedere un’esenzione per consentire al razzo di rimanere sulla rampa di lancio.

Leggi anche: Grandi numeri che fanno di Artemis I un traguardo monumentale

“La NASA continua a onorare il processo della Eastern Conference per la revisione della richiesta dell’agenzia di estendere l’attuale requisito di test per il sistema di terminazione dell’aeromobile e di fornire ulteriori informazioni e dati secondo necessità. Parallelamente, l’agenzia continua a prepararsi per test dimostrativi criogenici e potenziali opportunità di lancio , se la richiesta dovesse essere approvata”, si legge sul blog.

READ  Donald Trump ha pianificato un falso piano elettorale, pannello da mostrare il 6 gennaio | 6 gennaio udienze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.