L'amato albero di ciliegio giapponese “Stumpy” fiorisce per l'ultima volta a Washington, DC

WASHINGTON – Stumpy, un rachitico albero di ciliegio giapponese i cui pochi rami magri sbocciano ogni primavera, per la gioia di residenti e turisti, è allo stremo.

Gli arboricoltori affermano che il tronco cavo interno di Stumpy è tra i 158 alberi destinati ad essere abbattuti nei prossimi mesi come parte di un progetto di riparazione della diga da 113 milioni di dollari vicino al National Mall, alimentato dai cambiamenti climatici.

Alla fine, il National Park Service rimuoverà circa 300 dei 3.700 alberi che costeggiano le rive del Tidal Basin Reservoir tra i monumenti di Thomas Jefferson e Franklin Delano Roosevelt e dissolverà le dighe marittime che costeggiano il bacino e il fiume Potomac occidentale.

Il profilo di Stumpy è cresciuto durante la pandemia nel 2020, quando un utente Reddit ha pubblicato una sua foto, confrontando il suo stato esteriormente rilassato con la sua vita amorosa. La storia dell'albero e dell'utente si diffuse online e la popolarità di Stumpy aumentò vertiginosamente.

Mercoledì un visitatore abbraccia un ciliegio chiamato “Stumby” al Tidal Basin di Washington.Washington Post tramite Matt McClain/Getty Images

Come il vivace albero di Natale di Charlie Brown che ha dato nuova vita alle inesplorate festività natalizie, il piccolo albero potrebbe diventare una sorta di icona di Washington mentre il calore della primavera si dispiega con i suoi rami sparsi e fiori rosa.

Quando si è diffusa la notizia del destino di Stumpy, molti fan hanno dato un'ultima occhiata al Tidal Basin.

“Ogni anno, abbiamo visto sempre più persone venire per Stumpy e fare la fila per scattare foto”, ha detto il portavoce del Park Service Mike Litterst. “Certamente, quest'anno, è alle stelle.”

READ  Dow Jones cade su forti vendite al dettaglio; Obiettivi di tuffi sulle entrate; Guadagni Nvidia

Il mese prossimo, il Park Service prenderà i ritagli di Stumpi e di altri ciliegi destinati alla rimozione e li utilizzerà per far crescere più Stumpi e i suoi fratelli meno popolari. Gli alberi morti verranno poi trasformati in pacciame, che verrà sparso attorno a quelli ancora in piedi nel National Mall.

Lunedì a Washington un ciliegio è stato soprannominato “Stumpy”.Frank Thorpe contro NBC News

“Se volessimo, non potremmo avere altro che cloni tozzi, ma vogliamo varietà”, ha detto Litterst. “Quindi pensiamo che Stumpy e tutti gli altri alberi che verranno abbattuti avranno, come minimo, una seconda vita utile e utile.”

Residenti e turisti si sono riversati nel Tidal Basin per vedere i ciliegi al loro apice di fioritura quest'anno, che domenica ha raggiunto la seconda data di picco di fioritura più antica mai registrata, con molte foto scattate per rendere omaggio all'albero autonomo. , lontano da altri ciliegi.

“[It’s] Morto dentro, vivo fuori”, ha detto ridendo la turista Amanda Lawson.

Emily Vickers, una fotografa di Atlanta, ha visitato il Tidal Basin ogni anno negli ultimi dieci anni per vedere Stumpy.

“Penso che Stumpy sia quasi come il brutto anatroccolo, ma è bellissimo”, ha detto Vickers. “È lì da solo, risalta. Quando guardi la storia di tutto, penso che sia un po' magico, ed è triste che venga portato via.

L'alta marea ha raggiunto la base di un ciliegio soprannominato “Stumby” dopo che un visitatore lo ha lasciato mercoledì in segno di ringraziamento al Tidal Basin di Washington. Alex Wong/Getty Images

Da quando sono stati costruiti tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900, Stumpy e altri sono stati pronti per essere rimossi poiché parti delle dighe marittime lungo il fiume Potomac occidentale e il Tidal Basin, un bacino artificiale vicino al National Mall, si sono stabilizzati a 5 piedi. Secondo il Servizio Parco. Molti fattori contribuiscono al degrado, tra cui l’età, lo scarso drenaggio e l’innalzamento del livello del mare.

READ  I futures Dow scendono mentre i trader attendono l'ultima decisione di rialzo dei tassi della Federal Reserve

Peter Byrne, direttore della facoltà del Georgetown Climate Center di Washington, ha affermato che alcuni tipi di alberi crescono bene nell'acqua, ma non i fiori di ciliegio giapponesi.

“Non ci sono piante adatte a stare in acqua”, ha detto. “Questo è parte del problema con i fiori di ciliegio, non sono tutto ciò che hai vicino all'acqua. Altri tipi di alberi sono molto più felici vicino all'acqua.

Ha detto di aver capito il motivo dello sforzo, anche se le riparazioni della diga eliminerebbero lo scambio organico tra terra e acqua.

Un ciliegio “tozzo” nel Tidal Basin di Washington martedì.Mandal Nagan/AFP tramite Getty Images

“Un paesaggio culturale come un bacino di marea, che è così importante per le persone per i suoi simboli e le connessioni che hanno con esso, è davvero un luogo eccezionale in cui realizzare cose come le dighe marine ha più senso che in un'area ordinaria minacciata dalle inondazioni,” Byrne ha detto.

L'acqua del fiume Potomac scorre oltre le dighe due volte al giorno durante le normali condizioni di marea, allagando il terreno intorno a diversi ciliegi, tra cui quello di Stumpy, e minacciando la sicurezza dei visitatori, ha detto Litterst.

Ha detto che le condizioni del ceppo sono il risultato diretto del cambiamento climatico: “A questo punto, non è quasi letteralmente altro che corteccia e alcuni rami sopra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *