Le azioni sono scese mentre le proteste cinesi contro il Covid hanno smorzato il sentimento del mercato

Le azioni sono scese lunedì Disordini sociali dovuti alle prolungate restrizioni Covid in Cina Il prezzo del petrolio è sceso, pesando sui mercati Dopo che Wall Street ha preso guadagni Durante la settimana abbreviata delle vacanze del Ringraziamento.

La media industriale del Dow Jones è scesa di 171 punti, pari allo 0,5%. L’S&P 500 e il Nasdaq Composite hanno perso rispettivamente lo 0,7% e lo 0,8%.

Durante il fine settimana, le proteste sono scoppiate in tutta la Cina continentale quando le persone hanno espresso la loro frustrazione per la politica zero-covid di Pechino. Sebbene Pechino all’inizio di questo mese abbia modificato alcune politiche che suggerivano che la seconda economia più grande del mondo fosse sulla buona strada per riaprire, i governi locali hanno inasprito le restrizioni di Covid con l’aumento dei casi.

Gli sviluppi si sono riverberati nei mercati globali. I futures sul petrolio ruotano attorno alle preoccupazioni sulla domanda ai nuovi minimi del 2022.

Le azioni delle società con grandi impianti di produzione nel Paese erano sotto pressione. Apple ha perso l’1,5% dopo che Bloomberg ha affermato che i disordini in una fabbrica in Cina potrebbero portare a 6 milioni di unità iPhone Pro in meno per l’anno.

“Non si può rimettere insieme la catena di approvvigionamento dall’oggi al domani”, ha detto Mohamed El-Erian, capo consigliere economico dell’Alleanza. “Allora cosa significa per quelle aziende? Ciò implica incertezza dell’offerta”.

Le mosse sono arrivate anche con orari di negoziazione brevi a causa della festa del Ringraziamento, dopo che tutti e tre i principali indici statunitensi hanno chiuso al rialzo la scorsa settimana.

READ  L'accordo con il Rose Bowl apre la strada all'espansione a 12 squadre dei College Football Playoff nel 2024 e nel 2025

Le azioni sono state alzate per la settimana poiché i commenti dei funzionari della Federal Reserve hanno segnalato che la banca centrale avrebbe allentato il suo percorso aggressivo di rialzo dei tassi mentre l’inflazione si raffredda. I verbali della riunione di novembre della banca centrale hanno confermato un possibile cambiamento di politica.

Gli investitori guarderanno a un numero maggiore di rapporti sugli utili e comunicati economici questa settimana, che forniranno maggiori informazioni sui consumatori e sull’economia degli Stati Uniti. Saranno diffusi anche i dati sui consumi personali e il rapporto sul lavoro di novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.