Le vendite di Tesla stanno rallentando la produzione a causa della pandemia

Tesla ha dichiarato sabato che le consegne di veicoli da aprile a giugno sono diminuite del 18% rispetto al primo trimestre dell’anno, un raro rallentamento per l’azienda a causa di problemi di produzione in Cina.

Tesla vende più auto elettriche di qualsiasi altra azienda e fino a poco tempo fa si stava espandendo rapidamente poiché l’aumento dei prezzi della benzina in Cina, Europa e Stati Uniti ha aumentato l’attrattiva dell’alimentazione a batteria. L’azienda continua a resistere alle turbolenze della catena di approvvigionamento meglio della concorrenza General Motors e ToyotaEntrambi hanno visto un forte calo delle vendite venerdì.

C’è molta domanda di automobili, soprattutto elettriche, ma la carenza di semiconduttori e altri componenti chiave ha costretto gli acquirenti ad aspettare mesi per le consegne.

Tesla Consegnato più di 254.000 veicoli trimestre rispetto a 310.000 nel primo trimestre. È stato il primo calo trimestrale delle consegne dall’inizio del 2020, quando la pandemia ha colpito le vendite globali di auto.

Tesla sabato ha suggerito che le consegne potrebbero aumentare nei prossimi mesi poiché supera i problemi della catena di approvvigionamento, producendo più auto a giugno che mai nella sua storia.

Interruzioni e carenze di parti relative alle operazioni legate alla pandemia presso lo stabilimento dell’azienda a Shanghai. La Cina ha il mercato automobilistico più grande del mondo e rappresenta il 40% delle vendite di Tesla.

La produzione in Cina è stata “un vero disastro ad aprile e maggio”, hanno affermato la scorsa settimana gli analisti di Wedbush Securities Daniel Ives e John Cuttingris in una nota agli investitori.

Nonostante il rallentamento delle consegne, Tesla sta ancora superando le altre case automobilistiche. Rispetto al primo trimestre del 2021, le consegne di Tesla sono aumentate del 26%. È molto meglio di General Motors, che venerdì ha registrato un calo del 15% nelle consegne di veicoli nuovi negli Stati Uniti nel secondo trimestre rispetto all’anno precedente. Allo stesso modo, le vendite statunitensi di Toyota Motor sono diminuite del 23%.

READ  Aggiornamenti live di Nipsey Hussle: Eric Holder è colpevole di omicidio di primo grado

Tesla ha più ordini di quanti ne possa riempire, ma la domanda rallenterà se l’economia globale incontra un collo di bottiglia. L’amministratore delegato di Tesla, Elon Musk, ha avvertito in un’intervista Notizie Bloomberg Una recessione a giugno è “inevitabile ad un certo punto” e “più probabile” di quanto lo sarà presto. L’azienda ha detto ai dipendenti che darà Ridotto del 10 per cento I suoi dipendenti stipendiati.

È improbabile che Tesla corrisponda alla crescita dello scorso anno, quando le consegne sono aumentate del 90% a 940.000 auto. Un aumento del 50% entro il 2022 è più realistico, hanno affermato gli analisti di Wedbush.

Questo, hanno detto in una nota sabato, è stato comunque “un risultato impressionante” considerando che la Cina era stata “sostanzialmente chiusa per due mesi”.

Il lento tasso di crescita è un fattore che ha scoraggiato gli investitori Rivalutare le possibilità di Tesla di dominare il settore automobilistico. Le azioni di Tesla sono scese di oltre il 40% dal picco di novembre poiché sempre più acquirenti scelgono le auto elettriche a causa della loro migliore efficienza energetica.

A seconda dei tassi di utilizzo locali, un’auto elettrica può essere significativamente meno efficiente di un veicolo a combustibili fossili. Una Tesla Model 3 ha un’autonomia standard equivalente a 142 miglia per gallone e costa $ 450 all’anno di carburante, secondo l’Agenzia per la protezione dell’ambiente. In confronto, una Honda Accord con un motore a benzina ottiene 33 miglia per gallone e costa $ 2.200 all’anno di carburante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.