L’ex capo dello staff di Trump ha detto di aver strappato i documenti a metà

  • Un ex capo dello staff della Casa Bianca ha detto alla CNN di aver visto Donald Trump distruggere documenti ufficiali.
  • “Non dovresti farlo, ma c’è un modo per risolverlo”, ha detto Mick Mulvaney.
  • Gli assistenti hanno affermato che Trump ha uno stile strappalacrime distintivo che conoscono quando distrugge un documento.

L’ex capo di stato maggiore della Casa Bianca Mick Mulvaney afferma di aver visto l’ex presidente Donald Trump distruggere documenti mentre era in carica.

“Ho visto il presidente strappare i documenti a metà. Non documenti segreti, ma bozze di documenti. Non dovresti farlo, ma c’è un modo per aggiustarlo”, ha detto in un’intervista. CNN. “Che è dove trovi i pezzi e li unisci insieme.”

“Ho sempre strappato documenti nel settore privato”, ha continuato. “Questo non è un segno di cattiva intenzione”.

Un’indagine sulla conservazione dei documenti sotto l’amministrazione Trump è iniziata all’inizio di quest’anno, in parte dopo la giornalista del New York Times Maggie Haberman. rivelato Nel prossimo libro, il presidente tira lo sciacquone e ostruisce il gabinetto Pezzi di carta strappati sotto.

Trump all’epoca rifiutato Il rapporto lo ha sbattuto come una “storia falsa”. È stato “assolutamente falso da parte di un giornalista promuovere un libro per lo più fittizio”, ha detto Trump.

Ma i resoconti degli ex aiutanti, incluso Mulvaney, differivano da quanto affermato da Trump.

Gli ex aiutanti dell’amministrazione Trump hanno subito appreso che un documento era stato strappato dall’ex presidente, in precedenza Insider segnalato.

Trump ha uno stile unico di ripping con cui i suoi assistenti hanno familiarità. Avrebbe strappato ogni documento due volte – una volta orizzontalmente al centro e una volta verticalmente – lasciando la carta in quattro quarti. Quando gli assistenti hanno visto i documenti strappati in questo modo, hanno immediatamente capito che Trump lo aveva fatto, secondo The Post.

READ  I futures Dow Jones salgono mentre il segnale economico chiave riprende; Concorrenti Tesla nelle zone di acquisto

L’ex presidente ha poi sparso i documenti sulle scrivanie e nei bidoni della spazzatura in tutta la Casa Bianca. I documenti erano sparsi per i piani e gli assistenti li hanno trovati nello Studio Ovale e nell’Air Force One.

Questo mese, il Mar-a-Lago dell’ex presidente è stato indagato dall’FBI Secondo gli atti del tribunale resi pubblici venerdì, il residente in Florida e 11 scatole contenenti 11 scatole sono state recuperate. Alcune delle scatole erano chiaramente contrassegnate come “Top Secret”, afferma Sonam Sheth di Insider segnalato.

sotto Legge sulla registrazione presidenzialeAvrebbe dovuto consegnare i documenti all’agenzia quando ha lasciato l’incarico.

Ma Mulvaney ha insistito nell’intervista alla CNN che esiste un sistema in atto per garantire che non succeda nulla del genere.

“I dipendenti devono essere coinvolti”, ha detto. “Se c’è del materiale riservato sulla scrivania del presidente alla fine di una riunione, è possibile… prima della prossima riunione, lo staff entra per assicurarsi che tutta quella roba sia sparita”.

“Non puoi controllare il presidente”, ha continuato Mulvaney. “Il presidente farà quello che farà il presidente. Ma all’interno di ogni ala ovest che funziona correttamente ci sono meccanismi per garantire che la legge venga seguita, che i documenti siano protetti e che le informazioni classificate siano trattate come informazioni classificate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.