L’Inghilterra ha vinto il suo primo grande campionato femminile con una vittoria per 2-1 sulla Germania a Euro 2022

Un record di 87.192 spettatori per una finale del Campionato Europeo, maschile o femminile, ha assistito al primo gol internazionale di Chloe Kelly che ha regalato ai Lions la vittoria contro l’otto volte vincitrice.

Dopo tre sconfitte all’ultimo ostacolo, i gol di Kelly ed Ella Dunne hanno annullato il pareggio di Lina Magull e hanno concluso una corsa da sogno con un brillante torneo. Ha segnato un record di 22 gol in Euro e ha segnato due gol in un 8-0 contro la Norvegia numero 11 del mondo e un 4-0 contro la Svezia numero due del mondo.

Nonostante avesse battuto la Germania solo due volte nei precedenti 27 incontri, gli uomini di Wiegmann si sono assicurati una vittoria combattuta per prolungare l’impressionante serie di vittorie consecutive dell’allenatore olandese e scatenare dimostrazioni di pura e sfrenata gioia in casa del calcio inglese.

Quella gioia è stata circondata da festeggiamenti per il matchwinner, che ne ha consegnato uno. Le interviste post-partita quando ha parlato con la BBC sono state fantastiche. Saltando in giro, urlando e ballando, Kelly ha fatto una serenata al pubblico con il classico “Sweet Caroline” di Neil Diamond, l’inno adottato dall’Inghilterra, prima di correre al microfono.

Quando alla fine è tornato, l’attaccante del Manchester City, che ha subito un infortunio all’ACL a maggio dello scorso anno, ha rispecchiato l’apice dell’ultima storia di rimonta.

“Onestamente, è incredibile”, ha detto. “Questo è ciò che fanno i sogni. Guardare il calcio femminile da giovane è fantastico. Grazie a tutti coloro che hanno giocato un ruolo nella mia guarigione. Ho sempre creduto che sarei stata qui”.

Il capitano Leah Williamson ha aggiunto: “Non riesco a smettere di piangere. Parliamo, parliamo e parliamo e finalmente ce l’abbiamo fatta… È il momento più orgoglioso della mia vita.

“L’eredità di questo torneo è il cambiamento nella società. L’eredità di questa squadra sono i vincitori e questo è il viaggio. Amo ognuno di voi e sono così orgoglioso di essere inglese”.

La vittoria ha segnato il culmine di un recupero di 13 anni per il centrocampista Jill Scott, che è stato l’unico membro della finale per 6-2 dei Lions per mano della Germania.

Al termine dei tempi regolamentari, il 35enne è diventato il primo giocatore inglese a giocare in due importanti finali internazionali.

READ  Mykolaiv, Ucraina sotto pesanti bombardamenti mentre Putin lancia minacce fulminee

“Non posso crederci”, ha detto Scott. “Abbiamo un gruppo incredibile di personale. Che giornata. I giovani giocatori sono stati fantastici e sono molto grati per ogni momento di questa squadra.

“Non credo che andrò a dormire questa settimana!”

Mentre le congratulazioni si riversavano sui social media, il capitano maschile Harry Kane ha twittato le sue lodi, elogiando in particolare Doon, il cui abile traguardo nel secondo tempo ha portato l’Inghilterra in vantaggio.

“Esibizioni assolutamente irreali a Wembley!! Enormi congratulazioni ai fantastici Lions”, Kane disse. “Tutte le dune si inchinano a tal fine.”

C’era anche un messaggio di congratulazioni dalla regina Elisabetta II che ha elogiato la squadra per aver ispirato la prossima generazione.

“Il campionato e la tua prestazione in loro è stato giustamente apprezzato”, ha detto disse. “Tuttavia, il tuo successo è più di un semplice trofeo che hai meritatamente guadagnato.

“Tutti avete dato un esempio che sarà di ispirazione per le ragazze e le donne di oggi e per le generazioni future. Spero che sarete orgogliosi del vostro impatto sul vostro sport come lo siete della decisione di oggi”.

Bob è ferito

La Germania ha subito un colpo straziante pochi minuti prima del calcio d’inizio quando l’attaccante Alexandra Popp, capocannoniere del torneo con sei gol, ha subito un infortunio muscolare durante il riscaldamento.

Sostituita da Leah Schuller negli 11 titolari, ha segnato la fine devastante di una commovente storia di recupero per il 31enne. Dopo aver saltato i due precedenti Euro per infortunio, Pop ha recuperato il tempo perso con enfasi, eguagliando il record del torneo per il miglior conteggio dei gol – stabilito dal connazionale Inca Krings nel 2009 – con una partita d’anticipo.

L’angoscia visibile di Pop quando ha lasciato il campo era in netto contrasto con l’atmosfera esultante di uno stadio di Wembley tutto esaurito all’avvicinarsi del calcio d’inizio, quando i cantanti Becky Hill, Stefflon Dann e Ultra Nate si sono esibiti nel cerchio centrale per esibirsi prima. – Programma del concorso.

I terreni intorno allo stadio sono stati pieni di tifosi e bandiere per ore prima del calcio d’inizio, una preparazione adeguata fino alla fine di un torneo da record prima che il trofeo fosse alzato.

READ  Gorbaciov è stato un raro leader mondiale che se ne è pentito, ma alcuni sono ancora amareggiati

Un totale di 487.683 tifosi hanno assistito alle partite prefinali, più del doppio del precedente record di presenze alle partite stabilito a Euro 2017 in Olanda.

E questo è stato prima della finale di Euro maschile o femminile all’Estadio Santiago Bernabeu di Madrid nel 1964, quando hanno sollevato figure storiche a Wembley.

È stato un record di presenze, maschili o femminili, per la finale dei Campionati Europei a Wembley domenica.

Sostenuta dal supporto di casa, l’Inghilterra ha iniziato con il piede d’attacco. Fran Kirby ha ritagliato una prima occasione per Ellen White sul secondo palo con un cross provocatorio, ma l’attaccante del Manchester City ha potuto solo indirizzare il suo colpo di testa nelle mani di Merle Fromms.

Sarebbe la prima di una serie di occasioni per White in un primo tempo cauto di occasioni dorate, con entrambe le difese che continuano la forma dal pugno di ferro che li ha visti concedere la partita una volta a Wembley.

Peggiorata dai cartellini gialli consecutivi per Georgia Stanway e White, la frustrazione si è presto trasformata in paura per l’Inghilterra quando un corner su corner ha causato una carneficina sulla linea di porta. Bloccata a pochi centimetri dalla linea, la palla ha dovuto sistemarsi in rete prima di essere schiacciata con gratitudine dal portiere inglese Mary Earps.

La gestione dei reclami dei giocatori darà il tono a una giornata impegnativa per l’arbitro Katerina Monsul, che ha emesso sei cartellini gialli e ha interrotto il gioco per 36 falli durante una partita contestata e combattuta.

L’Inghilterra ha avuto la sua migliore mezza occasione cinque minuti prima dell’intervallo, vedendo Beth Meade salire all’interno dell’area larga, ma la 33enne sbilanciata non è riuscita a batterla.

estasi

Tocca alla Germania uscire dai blocchi dopo la ripresa, Tabe Wasmuth penalizza Millie Bright per un fallo a due minuti dall’inizio del secondo tempo. Ma correndo a sinistra, Wasmuth poteva sparare solo oltre Earps.

Mentre il tedesco continuava la sua partenza veloce, portando a Kirby e Wyatt Dunn e Alessia Russo, Wiegmann ha apportato le modifiche. Con quattro gol, tutti dalla panchina, Russo è stato il partner “d’oro” non ufficiale del torneo prima della finale, ma è stato Doone a rubare la corona a Wembley.

Dopo che un lancio lungo perfettamente ponderato di Keira Walsh ha spaccato la difesa tedesca, l’attaccante del Manchester United si è trovato a posto, affrontando la forma veloce di Fromms. La sua risposta? Chip molto puliti che hanno sollevato il portiere e dentro.

Kelly ha segnato il gol della vittoria dell'Inghilterra in Europa nella finale contro la Germania allo stadio di Wembley il 31 luglio.

Se il finale fosse stato abile, la risposta sarebbe stata, ma Wembley è esplosa in scene di euforia che non si vedevano sotto l’arco plantare da quando il tiro di Luke Shaw ha portato la squadra maschile in vantaggio iniziale all’estremità opposta del campo un anno fa.

READ  Dow scivola nel trading post-Labour Day mentre gli investitori valutano dati solidi

Come tante altre partite dell’Inghilterra prima, quella storia si è conclusa in lacrime e un altro capitolo straziante doveva essere scritto quando Mahul ha sparato a casa un meritato pareggio a 10 minuti dalla fine.

Alla fine la pressione si è interrotta quando la squadra di Wiegmann è scesa ancora più a fondo per proteggere il proprio vantaggio, una mossa ben riuscita ha visto Wasmuth far scivolare un cross basso sul primo palo per il centrocampista del Bayern Monaco, che ha pareggiato nel tetto della rete.

La tensione è stata momentaneamente interrotta da un’accoglienza travolgente per il debutto di Scott e, con l’atmosfera euforica di pochi minuti prima, Mahul è andato di nuovo vicino con un finale da mangiarsi le unghie nei tempi regolamentari.

I giocatori tedeschi festeggiano il pareggio di Mahul.

Ritorno a casa

Gli animi sono divampati durante i tempi supplementari di poche occasioni e diversi contrasti critici, con Scott impegnato in uno scambio arrabbiato con Sidney Lohman.

Con le gambe stanche e i rigori in avvicinamento, l’Inghilterra è stata costretta a giocare 10 minuti. Lucy Bronze ha spinto la palla sulla traiettoria di Kelly che, dopo un colpo mancato, ha lanciato la palla oltre la linea per il suo primo gol in nazionale al momento perfetto.

Spunto di pura bolgia, Kelly si è fermato per verificare con l’arbitro Monsul se il suo gol contava, momentaneamente congelato. Strappandosi la maglia per festeggiare, il 24enne ha ricevuto quello che sarà sicuramente il cartellino giallo più amorevolmente ricevuto della sua carriera.

Il tempo scorre quando il pubblico di Wembley manda i propri giocatori oltre la linea nel tentativo frenetico di tenere la palla nell’angolo, con il fischio finale di Monsul che provoca un ruggito ancora più forte.

Appena in tempo, “Three Lions” è esploso dagli altoparlanti dello stadio. Dopo 56 anni di infortunio, il calcio, finalmente, è tornato a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.