L’UE sospetta una massiccia perdita di gasdotto russo di sabotaggio

  • L’ambasciatore dell’UE ritiene che il vandalismo possa aver causato le fughe di notizie
  • Il ministro della Difesa danese preoccupato per la sicurezza del Mar Baltico
  • Il ministro della Difesa danese incontra il capo della Nato a Bruxelles

BERLINO/COPENHAGEN, 28 settembre (Reuters) – Qualsiasi interruzione deliberata delle infrastrutture energetiche dell’Unione europea incontrerà una “risposta forte e unita”, ha affermato il suo alto diplomatico. attaccato.

Non è chiaro chi ci sia dietro le fughe di notizie o qualsiasi gioco scorretto sul gasdotto Nord Stream, dove la Russia ei suoi alleati europei hanno speso miliardi di dollari.

La Russia, che ha tagliato le forniture di gas all’Europa dopo che l’Occidente ha imposto sanzioni per l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca, ha affermato che il sabotaggio è una possibilità e che le perdite hanno minato la sicurezza energetica del continente.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

L’Unione Europea ritiene che il sabotaggio possa essere la causa delle perdite trovate lunedì negli oleodotti Nord Stream, ha affermato l’emittente tedesca NTV Josef Borrell in Germania, Danimarca e Svezia, che ha ripreso il filmato martedì. L’UE non ha nominato un possibile colpevole o suggerito un motivo dietro.

“L’interruzione deliberata dell’infrastruttura energetica europea è completamente inaccettabile e incontrerà una risposta forte e unita”, ha affermato Borrell, secondo NTV.

Nel frattempo, il ministro della Difesa danese ha affermato mercoledì che vi è motivo di preoccupazione per la situazione della sicurezza nella regione del Mar Baltico a seguito di un incontro con il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg a Bruxelles.

“La Russia ha una presenza militare significativa nella regione del Mar Baltico e ci aspettiamo che continui l’offensiva”, ha affermato Morten Bodskov in una nota.

READ  Le guardie del giuramento furono giudicate colpevoli di tradimento

Potskov ha anche affermato che potrebbero essere necessarie una o due settimane per indagare sull’area intorno ai tubi danneggiati, un segno di quanto tempo potrebbe essere necessario per determinare l’intera portata del danno e la causa della perdita.

L’autorità giudiziaria svedese ha dichiarato che esaminerà le informazioni provenienti da un’indagine della polizia sui danni agli oleodotti e deciderà la prossima linea di condotta.

Martedì, il primo ministro svedese Magdalena Andersen ha dichiarato in una conferenza stampa che sono state identificate due esplosioni in relazione alle fughe di notizie. Sebbene questo non rappresenti un attacco alla Svezia, Stoccolma è rimasta in stretto contatto con partner come la NATO e vicini come Danimarca e Germania.

I sismologi in Danimarca e Svezia hanno riferito lunedì di aver registrato due potenti esplosioni vicino alle perdite e che le esplosioni erano in acqua, non sotto il mare.

I gasdotti Nord Stream sono stati i punti critici della crescente guerra energetica tra le capitali europee e Mosca, che ha danneggiato le principali economie occidentali, fatto salire i prezzi del gas e indotto a cercare forniture alternative.

Le forze armate danesi hanno affermato che la massiccia fuga di gas ha causato un disturbo alla superficie di 1 chilometro (0,6 miglia) di diametro, mentre le agenzie hanno avvertito le spedizioni.

La Norvegia ha affermato che sta rafforzando la sicurezza nelle sue installazioni di petrolio e gas e le autorità danesi hanno chiesto al settore energetico e del gas di intensificare la preparazione dopo le perdite e le segnalazioni di attività di droni nel Mare del Nord.

READ  "Fat Leonard", la mente del piano di corruzione navale, è scappato dagli arresti domiciliari poche settimane prima della sua condanna.
I leader europei e Mosca affermano di non poter escludere il sabotaggio. Mappa dei gasdotti Nord Stream e dei luoghi in cui vengono segnalate le perdite

Flussi di gas

L’operatore Nord Stream ha definito il danno “senza precedenti”, mentre Gazprom (GAZP.MM)La società controllata dalla Russia, che ha il monopolio delle esportazioni di gas dai gasdotti, ha rifiutato di commentare.

Nessuno dei due gasdotti stava pompando gas al momento della scoperta delle perdite, ma gli incidenti infrangono ogni aspettativa persistente che l’Europa potrebbe ottenere carburante tramite il Nord Stream 1 prima dell’inverno, mentre ci sono preoccupazioni per la consegna del gas tramite gasdotto attraverso l’Ucraina.

“Uno sviluppo che potrebbe avere un impatto immediato sulle forniture di gas all’Europa è l’avvertimento di Gazprom che la Russia potrebbe imporre sanzioni al naptogas ucraino, hanno affermato gli analisti di ING Research.

Il CEO di Naftogaz ha dichiarato mercoledì che la società energetica ucraina perseguirà un procedimento arbitrale contro Gazprom sul gas naturale russo.

Pur respingendo tutte le affermazioni di Naftogaz nell’arbitrato, Gazprom ha affermato all’inizio della settimana che potrebbe introdurre sanzioni economiche contro la società se il caso dovesse continuare.

“Il rischio è che questi flussi si fermino del tutto, rafforzando ulteriormente il mercato europeo mentre ci avviciniamo alla stagione più calda”, hanno aggiunto gli analisti di ING.

I prezzi del gas in Europa sono aumentati a seguito della notizia di perdite. Il prezzo di riferimento olandese di ottobre è aumentato dell’11% a 204,50 euro/MWh mercoledì. Sebbene i prezzi siano al di sotto del picco di quest’anno, sono superiori del 200% rispetto all’inizio di settembre 2021.

La Russia ha tagliato le forniture di gas all’Europa tramite il Nord Stream 1 prima di chiudere del tutto i flussi ad agosto, incolpando le sanzioni occidentali di causare problemi tecnici. I politici europei affermano che questa è una scusa per interrompere le forniture di gas.

READ  Il Real Madrid ha battuto il Liverpool vincendo la Champions League

Il nuovo gasdotto Nord Stream 2 non è ancora entrato in esercizio commerciale. La Germania ha annullato i piani per utilizzarlo per le forniture di gas pochi giorni prima che la Russia inviasse truppe in Ucraina in quella che Mosca ha definito una “operazione militare speciale” a febbraio.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Rapporto degli uffici Reuters; di Alexander Smith; Montaggio di Louise Heavens

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.