Microsoft afferma che se l’acquisizione andrà a buon fine, Nintendo acquisirà Call of Duty

Commento

Microsoft ha firmato un accordo per portare per la prima volta su Nintendo il franchise Call of Duty pubblicato da Activision Blizzard, ha annunciato la società martedì sera, in attesa dell’approvazione dell’acquisizione di Activision Blizzard. L’accordo garantisce che Microsoft offrirà la popolare serie di sparatutto in prima persona su Nintendo Switch per 10 anni, in attesa dell’approvazione federale per l’acquisizione da 68,7 miliardi di dollari di Activision Blizzard. Ha anche annunciato un accordo decennale per mantenere Call of Duty sul negozio di giochi per PC Steam.

L’accordo non specifica il primo anno in cui un titolo di Call of Duty sarà disponibile su Nintendo Switch. Un nuovo titolo di Call of Duty potrebbe arrivare prima su Nintendo Switch, anche se il CEO di Microsoft Gaming Bill Spencer ha dichiarato in un’intervista al Washington Post che l’intero portfolio sarà esaminato per vedere quali titoli realizza. cambiare. Non è stata ancora fissata una data per quando Call of Duty arriverà su Switch.

“Puoi immaginare [the deal] Chiuso in quella data, potrebbe volerci del tempo prima che possiamo iniziare a fare il lavoro di sviluppo per farlo”, ha detto Spencer, riferendosi alla data di giugno 2023 in cui la fusione si chiuderà a meno che non venga bloccata dalle autorità di regolamentazione. “Una volta che avremo preso il ritmo, sarà allora che sarà il nostro piano [a Call of Duty game] Lanciato su PlayStation, Xbox e PC, sarà disponibile contemporaneamente anche su Nintendo.

Spencer ha indicato titoli come “Minecraft”, di proprietà di Microsoft, come esempi di come l’azienda abbia esperienza nel portare giochi su piattaforme diverse.

READ  Primo volo del Regno Unito per inviare richiedenti asilo in Ruanda dopo che l'appello è fallito

“Lo faremo con Minecraft, dove faremo un lavoro specifico per assicurarci che il gioco funzioni bene su Nintendo Switch e il loro silicio e supporti pienamente la loro piattaforma”, ha detto Spencer. “Stiamo facendo lo stesso per la spedizione su PlayStation 5.”

Quando gli è stato chiesto se Switch ha specifiche tecniche sufficienti per eseguire Call of Duty senza problemi, Spencer ha dichiarato: “Minecraft e Call of Duty sono giochi diversi. Ma come si ottengono i giochi su Nintendo, come si fa a gestire un team di sviluppo che si rivolge a più piattaforme, questo è l’esperienza che abbiamo.” “

L’accordo tra Nintendo e Microsoft specifica dieci anni, ha detto Spencer, perché quel tempo sarà confortante per i giocatori e le aziende continueranno a lavorare insieme.

“Si tratta di scegliere una data di scadenza, non sempre con l’obiettivo di scadere, ma la legalità di un documento per dire che scadrà entro una certa data”, ha detto Spencer. “Ma una volta che iniziamo a lavorare con una piattaforma, con Minecraft, il nostro obiettivo è continuare a supportare quei clienti, proprio come abbiamo fatto su PlayStation e sulla piattaforma Nintendo”.

La mossa arriva mentre Microsoft attende una revisione normativa della Federal Trade Commission della sua proposta di acquisizione, che deve affrontare una sfida significativa da parte della rivale della console PlayStation Sony, che spera di portare Call of Duty esclusivamente sulle piattaforme Microsoft. Vantaggio sleale nel mercato dei videogiochi. Sony non ha accettato un accordo con Microsoft che avrebbe tenuto Call of Duty su PlayStation per dieci anni. Sony ha rifiutato di commentare.

L’annuncio arriva poco prima della riunione a porte chiuse della FTC dell’8 dicembre. La FTC ha rifiutato di commentare se si incontrerà con Microsoft questa settimana. Lo ha riferito Bloomberg Microsoft prevede di incontrare mercoledì la presidente della FTC Lina Khan per sollecitarla ad approvare l’accordo. Alla domanda se ci fosse qualche significato nell’annuncio relativo alla riunione della FTC, Spencer ha risposto: “Quello che ho sentito e visto scritto sulla stampa è che potrebbe esserci qualche intenzione da parte nostra quando ci impegniamo pubblicamente con Sony. La responsabilità personale è inaccettabile o non funziona per i partner o specificamente per Sony.

READ  Il fondatore di FTX Sam Bankman-Fried accetta di essere estradato negli Stati Uniti

Ha detto che vuole mostrare ai principali partner del settore come Nintendo e Valve che gli accordi possono essere raggiunti anche se Sony non è d’accordo. “Potrebbero esserci delle fanfare intorno alle nostre parole, forse non sono autentiche, e quando hai un’azienda come Nintendo o un’azienda come Valve che si impegna e raggiunge un accordo con Nintendo, pensiamo che sia una cosa importante. uscire dal mercato”.

Una domanda comune tra i regolatori internazionali che valutano l’acquisizione è se Call of Duty, uno dei franchise di maggior successo di Activision Blizzard, non sarà disponibile per gli utenti PlayStation. Microsoft ha ripetutamente assicurato alle autorità di regolamentazione che la serie sarà disponibile su tutte le piattaforme attuali, che attualmente includono Xbox, PlayStation e PC.

Activision Blizzard e Nintendo non hanno risposto alle richieste di commento al momento della pubblicazione.

Activision Blizzard è a conoscenza dell’accordo e Spencer ha dichiarato di essere in fase di pianificazione.

Kate Zakrzewski e Jonathan Lee hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.