Steve Nash su Kyrie Irving

NEW YORK — L’allenatore dei Brooklyn Nets Steve Nash dice che spera che l’organizzazione possa crescere dall’ultima controversia incentrata sulla centralizzazione Kyrie Irvingi post sui social media di

Irving ha twittato giovedì, quindi lo ha cancellato domenica sera, un collegamento al film “Hebrews to Negroes: Wake Up Black America”, basato su un libro che contiene tropi antisemiti.

“Spero che ce la faremo tutti insieme”, ha detto Nash prima della vittoria per 116-109 di lunedì sugli Indiana Pacers. “C’è sempre un’opportunità per sviluppare e comprendere nuove prospettive. Penso che l’organizzazione stia cercando di prendere quella posizione in cui possiamo relazionarci. E cerca di uscire tutti da una parte migliore di questa discussione e situazione”.

Nash ha detto che la rimozione del post da parte di Irving “aiuta sicuramente”, ma non è entrato nei dettagli sul fatto che Irving sia mai stato soggetto o meno ad azioni disciplinari, sottolineando che non faceva parte di tutte le conversazioni interne all’azienda. Nash ha detto che è una “conversazione in corso” su come l’organizzazione ha ritenuto che Irving avesse gestito gli ultimi due giorni.

“Non ho fatto parte di quelle conversazioni interne ad essere onesti”, ha detto Nash. “Mi sono allenato e preparato la squadra, ma so che ci stanno lavorando costantemente”.

Un gruppo di otto uomini e donne si è seduto vicino alla panchina dei Pacers lunedì sera indossando magliette di “antisemitismo militante”. Parlando con ESPN all’intervallo della partita, il detentore dell’abbonamento ai Nets Aaron Jungris ha detto che crede che Irving dovrebbe essere sospeso.

“Pensiamo che i Nets non abbiano condannato un antisemita nella loro squadra”, ha detto Jungries. “Volevamo mostrare amore, siamo ancora fan della rete, amiamo la squadra, ma dovrebbero condannare Kyrie perché è pieno di odio. Siamo pieni di amore. Spero che esca dall’altra parte”.

READ  La Corea del Sud promette una dura azione per sedare la rabbia per la cotta di Halloween

Junkies ha detto che non crede che i Nets abbiano fatto abbastanza dopo il post di Irving e il suo sostegno nella sua conferenza stampa di sabato sera.

“Spero che si renda conto di quanto antisemitismo sta esprimendo [a link to] Un film come questo”, ha detto Jungries. “È molto antisemita. E spero che rinsavisca. … Penso che dovrebbe essere sospeso, dovrebbe capire cosa ha fatto, ma non so se lo faranno”.

I Nets non hanno permesso a Irving di parlare con i media dopo la partita. Un portavoce di Nets ha detto che non è ancora noto se Irving avrebbe parlato con i giornalisti dopo la partita di martedì contro i Chicago Bulls.

Nel frattempo, i Nets fanno la guardia Ben Simmons C’è stato un graffio a sorpresa nella partita di lunedì a causa di un dolore al ginocchio sinistro.

“Ha un ginocchio dolorante”, ha detto Nash. “Questo è tutto ciò che so davvero. [Tuesday] Dovremo monitorare come sta, ma stasera è fuori e vedremo come sta il ginocchio. [Tuesday] E se lo ottiene”.

custode delle reti Seth Curry Ha anche saltato la partita di lunedì per un dolore alla caviglia sinistra. Curry ha fatto il suo debutto stagionale nella sconfitta di sabato contro i Pacers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.