Teddy Bridgewater dei Dolphins è fuori protocollo dopo un duro colpo

EAST RUTHERFORD, NJ — quarterback dei Miami Dolphins Teddy Bridgewater È in protocollo di commozione cerebrale ed è stato escluso contro i New York Jets dopo aver lasciato la partita nel primo quarto.

In conformità con il protocollo di commozione cerebrale rivisto della NFL, Bridgewater è stato inserito nel protocollo dopo che lo spotter dell’ATC della cabina lo ha dichiarato “no-go” dopo un colpo sul drive offensivo di apertura dei Dolphins. Bridgewater ha superato la sua valutazione della commozione cerebrale, secondo una fonte, ma l’osservatore dell’ATC dello stand credeva di aver visto Bridgewater inciampare, provocando una nuova atassia per i segni di “vietato” nel protocollo.

Bridgewater ha anche subito un infortunio al gomito, hanno detto i Dolphins.

I delfini hanno lasciato il placcaggio Armstead terrestre Elencato come in dubbio per la partita di domenica, è stato escluso per il resto della partita dopo aver aggravato un infortunio al dito del piede.

Mentre il cornerback dei Jets stava cercando di superare la prima azione offensiva dei Dolphins, Bridgewater è stato colpito. Chas Gardner Ha fatto revocare il divieto. Il passaggio era incompleto, ma è stato intenzionalmente atterrato nella end zone, risultando in sicurezza. Bridgewater è stato portato d’urgenza alla tenda medica prima di essere portato negli spogliatoi da un consulente di neurotrauma non affiliato per la valutazione della commozione cerebrale.

È stato espulso dopo circa 40 minuti negli spogliatoi. Scelta del settimo round da debuttante Skylar Thompson È l’unico quarterback rimasto nel roster attivo dei Dolphins.

Bridgewater ha esordito per la prima volta come sostituto della stagione Tua TagovailoaÈ in protocollo di commozione cerebrale dopo aver subito una commozione cerebrale nella sconfitta della settimana 4 di Miami contro i Cincinnati Bengals. I Dolphins non hanno stabilito pubblicamente un orario per il ritorno di Tagovailoa, ma non ha viaggiato con la squadra a New York e non è stato incluso. Riserva Ferita.

Il ricevitore largo Cedric Wilson è il veloce quarterback dei Dolphins.

La NFL ha recentemente rivisto il suo protocollo di commozione cerebrale dopo un’indagine congiunta di quasi due settimane con la NFL Players Association sull’applicazione del protocollo a seguito di un incidente che ha coinvolto Tagoailoa. Il 25 settembre, durante la partita dei Dolphins contro i Buffalo Bills, Tagovailoa ha sbattuto la testa a terra ed è inciampato mentre cercava di tornare al gruppo. Un inciampo era considerato un’esibizione di grave instabilità motoria, uno dei segnali di “no-go” del protocollo, che richiedeva che un giocatore fosse rimosso dal gioco senza possibilità di ritorno.

Tagovailoa è stato immediatamente portato negli spogliatoi per una valutazione di commozione cerebrale, ma sia il medico della squadra che un consulente di neurotrauma impiegati congiuntamente dalla NFL e dalla NFLPA gli hanno detto di aver zoppicato a causa di un infortunio alla schiena e alla caviglia; All’udienza congiunta, Tagovailova aveva precedentemente riportato entrambe le ferite prima di sbattere la testa a terra.

Una volta confermato che la sua instabilità osservata non era causata neurologicamente, Tagovailova ha superato la sua valutazione ed è stata autorizzata a tornare a giocare. Tuttavia, né il medico di squadra né il consulente per il neurotrauma hanno esaminato la sua schiena durante la valutazione, “affidandosi invece a un precedente esame condotto da altri membri dello staff medico”. La NFLPA ha esercitato il diritto di terminare il consulente di neurotrauma che ha eseguito la valutazione iniziale di Tagovailoa dopo che il sindacato ha riscontrato “errori multipli” durante il processo che è andato oltre il processo graduale del protocollo, hanno detto più fonti a ESPN.

READ  I funzionari della California avvertono che potrebbero verificarsi interruzioni di corrente a rotazione

Entrambe le parti hanno concordato sabato di rivedere il protocollo, aggiungendo l’atassia all’elenco dei sintomi “no-go”. Le modifiche sono state implementate immediatamente prima dell’inizio delle partite di domenica.

“‘Atassia’ è definita come un’anomalia di equilibrio/stabilità, coordinazione motoria o alterazione del linguaggio causata da un problema neurologico”, hanno affermato la NFL e la NFLPA in una dichiarazione congiunta. “In altre parole, se a un giocatore viene diagnosticata ‘atassia’ da qualsiasi club o medico neutrale coinvolto nell’applicazione del protocollo di commozione cerebrale, gli sarà proibito tornare in campo e riceverà le cure di follow-up di cui ha bisogno. Protocollo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.