Tesla estende le riduzioni di prezzo agli Stati Uniti e all’Europa per aumentare la domanda

  • Tesla sta tagliando i prezzi fino al 20% negli Stati Uniti e in Europa
  • L’inflazione a costi fissi dietro i tagli tedeschi – portavoce
  • Le azioni crollano nel trading statunitense pre-mercato
  • La mossa segue i tagli dei prezzi in tutta l’Asia la scorsa settimana
  • Alcuni modelli ora si qualificano per crediti statunitensi, sussidi francesi

13 gennaio (Reuters) – Tesla (TSLA.O) Ha tagliato i prezzi dei suoi veicoli elettrici fino al 20% negli Stati Uniti e in Europa, estendendo una strategia di sconti aggressivi dopo aver mancato le stime di Wall Street per le consegne del 2022.

La mossa, che ha innescato un calo del 4,5% delle azioni di Tesla nel trading statunitense pre-mercato, è arrivata dopo che il CEO Elon Musk ha avvertito che la prospettiva di una recessione e tassi di interesse più elevati avrebbero tagliato i prezzi per sostenere la crescita dei volumi a scapito dei profitti.

Il prezzo più basso nei mercati chiave di Tesla segna un’inversione rispetto alla strategia della casa automobilistica per il 2021 e il 2022, quando gli ordini di nuovi veicoli supereranno l’offerta. Musk ha riconosciuto che i prezzi sono stati “sgradevolmente alti” l’anno scorso e potrebbero danneggiare la domanda.

E anche l’inflazione costante dei prezzi è stata un fattore di abbassamento dei prezzi, con una portavoce di Tesla Germania che ha confermato i tagli dei prezzi nel suo principale mercato europeo.

I calcoli di Reuters hanno mostrato che le riduzioni dei prezzi statunitensi sui suoi bestseller globali, la berlina Model 3 e il SUV crossover Model Y, variavano dal 6% al 20% alla fine di giovedì.

La versione base della sua Model Y ha ora un prezzo di $ 52.990, rispetto ai $ 65.990 precedenti.

READ  Conteggio dei voti in tempo reale: monitoraggio dei voti dei parlamentari

Questo prima che un credito d’imposta federale fino a $ 7.500 entrasse in vigore all’inizio di gennaio per diversi modelli di veicoli elettrici.

Di seguito è riportata una tabella delle riduzioni di prezzo per i modelli in Germania e negli Stati Uniti:

Grafica Reuters Grafica Reuters

Tesla ha tagliato i prezzi del SUV crossover di lusso Model X e della berlina Model S negli Stati Uniti.

In Germania, ha ridotto i prezzi per Model 3 e Model Y da circa l’1% a quasi il 17%, a seconda della configurazione. Ha anche abbassato i prezzi in Austria, Svizzera e Francia.

Per un acquirente di Model Y a lungo raggio, il nuovo prezzo Tesla è scontato del 31% con il sussidio statunitense. Inoltre, la mossa di Tesla ha ampliato la sua gamma di veicoli per qualificarsi per il credito d’imposta dell’amministrazione Biden.

Prima della riduzione del prezzo, la versione a cinque posti della Model Y non era idonea per quel credito, una designazione che Musk chiamava “incasinata”. Dopo il taglio dei prezzi, sarà ammissibile la versione a lungo raggio della Model Y.

Questi tagli renderanno le auto elettriche accessibili alle persone che in precedenza erano fuori mercato.

In Francia, i clienti che acquistano la Model 3 per 44.990 euro ($ 48.773) riceveranno ora un’ulteriore riduzione del prezzo grazie a un sussidio governativo di 5.000 euro. 47.000 per il piano EV.

Volume VS bordi

“Dovrebbe davvero aumentare i volumi del 2023 (Tesla)”, ha detto in un tweet l’investitore di Tesla Gary Black, ottimista sulla società e sulle sue prospettive a causa del recente, netto calo del prezzo delle azioni. “È la mossa giusta.”

Tuttavia, le azioni sono state inferiori nel trading pre-statunitense poiché gli investitori temevano che la mossa potesse erodere i margini eccezionali, soprattutto con l’intensificarsi della concorrenza.

READ  I futures sulle azioni statunitensi salgono dopo tre giorni di flessione per Dow, S&P 500

“Tesla è un valore anomalo perché ci sono ancora stime allucinanti sul numero di auto che effettivamente vende. Ma alla fine ci sono tutti gli altri fornitori che vendono la maggior parte delle auto in generale”, afferma il CEO Michael Hewson. Analista di mercato presso i mercati CMC del Regno Unito.

Alcuni utenti sui forum online dei fan di Tesla si sono lamentati del fatto che le riduzioni di prezzo svantaggiano coloro che hanno acquistato di recente i loro veicoli, lasciandoli con un valore di seconda mano inferiore.

“Mettere giù 10.000 euro in quel modo – sicuramente ti fa sentire come se avessi pagato troppo”, ha scritto un utente sul forum “Tesla Drivers and Friends”.

In Cina, Tesla ha tagliato i prezzi del 6-13,5% la scorsa settimana mentre i proprietari hanno protestato presso i centri di consegna chiedendo un risarcimento.

Prima dei tagli, l’inventario di Tesla negli Stati Uniti, monitorato dai modelli che il suo sito Web mostra come prontamente disponibili, aveva una tendenza al rialzo. Anche i prezzi dei modelli Tesla usati sono diminuiti, aumentando la pressione per sostituire i prezzi delle auto nuove.

Nel 2021, gli Stati Uniti e la Cina insieme rappresenteranno circa il 75% delle vendite di Tesla, sebbene stia aumentando le vendite in Europa, dove sta aumentando la produzione nello stabilimento di Berlino.

Grafica Reuters

Direzione delle vendite

Tesla la scorsa settimana ha tagliato i prezzi in Cina e in altri mercati asiatici, la sua prima mossa importante è stata la nomina di Tom Zhu, amministratore delegato per Cina e Asia, per supervisionare la produzione e le vendite negli Stati Uniti.

READ  "Fat Leonard", la mente del piano di corruzione navale, è scappato dagli arresti domiciliari poche settimane prima della sua condanna.

Gli analisti hanno affermato che i tagli dei prezzi cinesi aumenterebbero la domanda e metterebbero sotto pressione i suoi rivali, incluso BYD. (002594.SZ)A seguito di quella che potrebbe diventare una guerra dei prezzi nel più grande mercato unico dei veicoli elettrici.

Il modello 3 di Tesla è stato il veicolo elettrico più venduto in Germania il mese scorso, seguito dal modello Y di Volkswagen. (VOWG_p.DE) Tutto elettrico Id.4. La Volkswagen ha recentemente aumentato il prezzo della sua ID.3 entry-level, portandola alla pari con la Model 3 ora scontata.

Tesla ha mancato le stime di Wall Street per le consegne del quarto trimestre. La crescita delle consegne per l’intero anno è del 40%, ben al di sotto della previsione di Musk del 50%.

Azioni Tesla sotto pressione

($ 1 = 0,9224 euro)

Reportage di Zhang Yan a Shanghai, Hyunjoo Jin a Seoul, Victoria Waltersee a Berlino; Segnalazione aggiuntiva di Bansari Mayur Kamdar a Bangalore; Di Kevin Krolicki a Singapore e Josephine Mason a Londra; Montaggio di Lincoln Feast, Kenneth Maxwell, Mark Potter e Alexander Smith

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.