Whistleblower sostiene che la società di media Trump ha fatto “dichiarazioni fraudolente”

Un ex dirigente ha detto al governo che l’omonima società di media di Donald Trump – che secondo fonti è sotto indagine federale – ha fatto “dichiarazioni fraudolente”. A proposito di possibili fusioni con altre due società Ho cercato di raccogliere fondi.

Denuncia dell’ex dirigente di Trump Media Will Wilkerson & Technology Group (TMTG), sostiene violazioni della legge federale sui titoli da parte di TMTG e di diversi funzionari della società, Benessere Capital Acquisition Corporation (BENE) e Digital World Acquisition Corporation (DWAC).

BENE e DWAC sono considerati o utilizzati come veicoli di investimento per il trasporto del pubblico TMTG, anche questo garantirà È stato annunciato 1 miliardo di dollari Finanziamenti aggiuntivi da altri investitori, se l’accordo si conclude.

La denuncia di Wilkerson, presentata ad agosto e ottenuta da ABC News questo fine settimana, sostiene “dichiarazioni fraudolente in merito a iniziative correlate tra queste società. [Trump’s firm, BENE and DWAC] Viola le leggi federali sulla sicurezza”.

Più specificamente, Wilkerson afferma nella sua denuncia che DWAC e la società di media di Trump “hanno avuto comunicazioni sostanziali” sulla fusione prima che DWAC diventasse un ente pubblico.

La SEC e i pubblici ministeri federali del distretto meridionale di New York stanno indagando sulla compagnia di Trump, secondo fonti che hanno familiarità con la questione.

Entrambe le società hanno rifiutato di commentare su ABC News.

Nessuno degli SPAC citati nella denuncia ha immediatamente risposto alle richieste di commento.

In una dichiarazione, il team legale di TMTG ha affermato che il lavoro della società finora – lanciato su più piattaforme e i suoi milioni di utenti – ha respinto quelle che ha descritto come “dichiarazioni consapevolmente false e diffamatorie”. Sabato articolo del Washington Post In esso, Wilkerson ha parlato della sua denuncia da informatore e del suo tempo come dirigente di TMTG.

READ  Militanti israeliani e palestinesi hanno dichiarato un cessate il fuoco a Gaza

Wilkerson è stato licenziato la scorsa settimana come vicepresidente senior delle operazioni dopo che il Post ha riferito domande a Trump sulla base del suo account, ha riferito il quotidiano.

DWAC Prima concordato A dicembre, la SEC stava indagando sulla fusione di TMTG e cercando documenti correlati.

DWAC Anche menzionato A giugno, ha appreso di un’indagine del gran giurì federale nel distretto meridionale di New York.

L’ex presidente Donald Trump parla alla Conferenza sull’azione politica conservatrice del 2022 il 26 febbraio 2022 a Orlando, in Florida.

Chandan Khanna/AFP tramite Getty Images, FILE

L’informatore si lamenta del fatto che DWAC sia stato convertito in uno SPAC per fondersi con la società di Trump TMTG perché l’accordo con BENE “non è riuscito a capitalizzare sufficientemente TMTG a una valutazione accettabile per il presidente Trump” e altri coinvolti.

Secondo la denuncia, l’amministratore delegato di BENE avrebbe guadagnato “meno soldi” che se l’amministratore delegato avesse utilizzato il suo altro nuovo SPAC.

“Per questi motivi, le parti hanno deciso di sostituire BENE con DWAC”, afferma la denuncia dell’informatore.

La denuncia di Wilkerson è stata segnalata per la prima volta la scorsa settimana A cura del Miami Herald. DMTG Lanciato lo scorso anno e la società ombrello di Truth Social, la piattaforma che Trump utilizza da quando è stata bandita dalla maggior parte dei principali siti di social media in seguito alla rivolta del 6 gennaio.

In una dichiarazione sabato, Wilkerson ha detto a The Post che il co-fondatore di TMTG Andy Litinsky è stato espulso dal gruppo perché non ha consegnato le azioni della società alla moglie dell’ex presidente, l’ex first lady Melania Trump, quando gli è stato chiesto da Donald Trump. Fare così.

READ  Centinaia di persone sono state evacuate dopo che è scoppiato un incendio in uno slum vicino all'elegante quartiere Gangnam di Seoul

Il Post ha pubblicato una copia di un’e-mail che Wilkerson ha condiviso con loro, apparentemente inviata da Litinsky a marzo, in cui Litinsky avrebbe chiesto a Donald Trump di consegnare le sue azioni e che la sua rimozione dal consiglio fosse una rappresaglia contro di lui.

Il Post ha riferito che non è noto se Litinsky alla fine abbia rinunciato alle sue azioni.

Parlando al Post, Wilkerson ha attaccato la leadership del CEO di TMDG Devin Nunes, un ex deputato della California.

Nella sua dichiarazione, TMTG ha sostenuto Nunes, dicendo che è stata assunta da Donald Trump per “creare una cultura di conformità e costruire una squadra di livello mondiale per guidare una comunità di verità”.

L’agenzia ha affermato che la storia del Post era “piena di dichiarazioni consapevolmente false e diffamatorie e altre mentalità inventate”. “Tratteremo la ripubblicazione di tali dichiarazioni come una prova legalmente perseguibile di sconsiderato disprezzo per la verità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.