Xi Jinping si sta dirigendo a Hong Kong per il 25° anniversario del passaggio di consegne, il suo primo viaggio fuori dalla Cina continentale dall’epidemia.


Hong Kong
CNN

Arriva il presidente cinese Xi Jinping Hong Kong La prossima settimana, in occasione del 25° anniversario della consegna della città alla Cina, i media statali hanno riferito sabato: il primo viaggio del leader fuori dalla terraferma dall’inizio dell’epidemia.

“Xi Jinping parteciperà al 25° anniversario del ritorno a casa di Hong Kong e all’inaugurazione del sesto governo della Regione amministrativa speciale di Hong Kong”, ha riferito l’agenzia di stampa statale Xinhua.

La conferma è arrivata dopo che due alti funzionari di Hong Kong sono risultati positivi Govit-19 Questa settimana solleva preoccupazioni sulla possibile partecipazione dei leader statali alle celebrazioni del 1 luglio, inclusa l’inaugurazione della città. Il nuovo capo Nell’anniversario del passaggio di consegne del 1997 dal dominio britannico.

Il governo di Hong Kong ha dichiarato giovedì in una dichiarazione che il Segretario di Stato per la Costituzione e i principali affari fondiari Eric Chang e l’amministratore delegato Eric Chan erano stati isolati da un test positivo dai test dell’acido nucleare.

Data la rigorosa politica cinese zero-Govt e la forza dell’accordo a circuito chiuso della città, i loro casi hanno messo in dubbio se Xi sia in pericolo di entrare in città. Rituali pianificati.

Poiché la Cina aderisce all’approccio bizantino per bloccare blocchi, test di massa e isolamento, le autorità cinesi sembrano adottare misure precauzionali aggiuntive per impedire che il virus prenda piede.

Non ha lasciato la Cina continentale dallo scoppio dell’epidemia due anni fa, ma anche prima che la sua visita fosse confermata sabato, il governo di Hong Kong ha iniziato a prepararsi per l’arrivo di un gruppo sigillato su larga scala di capi di stato. Confine del paesaggio.

READ  Il TKO di Kervonda Davis di Rolando Romero cattura i social media

Giovedì gli alti funzionari di Hong Kong sono entrati nel sistema a circuito chiuso, in base al quale potevano viaggiare solo con un veicolo privato tra casa e lavoro e trascorrere la notte in un hotel isolato prima dell’anniversario della consegna. Sono sottoposti a test giornalieri Govit-19.

“Il signor Chang e il signor Chan sono andati al lavoro rispettivamente il 22 e il 20 giugno. Indossavano maschere e seguivano misure preventive legate al lavoro, compresi test antigenici rapidi condotti quotidianamente con risultati negativi. Non hanno precedenti di viaggio recenti “, afferma la dichiarazione del governo.

Il rapporto non menzionava i sintomi dei due agenti.

Chan assumerà il ruolo di funzionario n. 2 della città il 1 luglio, con il presidente entrante di Hong Kong John Lee in testa.

Nonostante i tassi di vaccinazione più elevati e una riduzione dei casi complessivi, il governo di Hong Kong rimane impegnato nella propria politica in stile “governo zero”, comprese misure rigorose di distanza sociale e monitoraggio delle comunicazioni e rigidi controlli alle frontiere, incluso l’isolamento obbligatorio di sette giorni in hotel. Per tutte le visite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.